Draka in volo ad Amsterdam dopo “si” a Prysmian

22 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pioggia di denaro sui titoli dell’olandese Draka, che balza ad Amsterdam con un guadagno di oltre nove punti percentuali a circa 16,9 euro. La compagnia, che produce cavi per le tlc ed altre applicazioni, è balzata oggi agli onori della cronaca per aver rifiutato una proposta di matrimonio a vantaggio dell’italiana Prysmian. Il pretendente respinto è la francese Nexans, che a metà ottobre aveva messo sul piatto 15 euro per ogni azione Draka. Il prezzo rappresentava allora un premium del 28% ed era stato ritenuto adeguato dall’offerente. Ad avere la meglio è stata alla fine Prysmian. La compagnia ha annunciato stamane che lancerà un’offerta sull’olandese valutando ogni azione 17,20 euro. Il corrispettivo è composto per 8,6 euro in contanti e 0,6595 azioni Prysmian ogni titolo ordinario Draka. Frank Dorjee, amministratore delegato di Draka ha affermato: “Crediamo che l’offerta di Prysmian dia una valutazione adeguata di Draka e rappresenti un’opportunità unica, per Draka e i suoi stakeholder, di preservare la storia, la tradizione e la cultura della società consentendo, allo stesso tempo, di partecipare al consolidamento del settore ed unire le forze con un produttore di cavi leader a livello globale. Con Prysmian, saremo in grado di unirci ad un partner ideale. Considerato che entrambe le società hanno una accreditata esperienza nell’integrazione di asset nell’industria dei cavi, il processo di combinazione delle due realtà industriali sarà agevole”.