Draghi e Tremonti: commissariata la Cassa di Risparmio di Rimini

4 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il ministro dell’Economia e delle Finanze con decreto del 29 settembre, emanato su proposta della Banca d’Italia, ha disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo della Banca CARIM, Cassa di Risparmio di Rimini, ponendola in amministrazione straordinaria. Lo comunica Bankitalia in una nota, specificando che il provvedimento e’ stato preso ”per gravi irregolarita’ nell’amministrazione e violazioni normative, gravi perdite patrimoniali nonche’ per gravi inadempienze nell’esercizio dell’attivita’ di direzione e coordinamento del gruppo bancario, con particolare riferimento alla controllata Credito Industriale Sammarinese (CIS)”. Sono stati nominati Piernicola Carollo e Riccardo Sora, quali Commissari straordinari, Marco d’Alberti, Giovanni Ossola e Matteo Rescigno quali componenti il Comitato di sorveglianza. Gli organi straordinari si sono insediati oggi. La gestione della banca e’ affidata agli organi straordinari, che operano sotto la supervisione della Banca d’Italia. La clientela puo’ continuare, conclude la Banca d’Italia, ad operare come in precedenza con la Carim che prosegue regolarmente la propria attivita’.