DOW REPORT: ANALISI TITOLI SETTIMANALE 030604

3 Giugno 2004, di Redazione Wall Street Italia

SOTTO LA LENTE
DU PONT, un lungo movimento laterale

Nata a inizio dell’Ottocento come società produttrice di esplosivi, la Du Pont (43.24 usd) ha diversificato negli ultimi cent’anni la propria attività, divenendo una delle più grandi multinazionali in settori quali il chimico, i materiali speciali, l’elettronica e le comunicazioni.
Il titolo sta effettuando da un paio d’anni un movimento laterale di riaccumulazione fra 35.00/36.00 e 45.50/46.50, caratterizzato peraltro da minimi locali ascendenti.
Previsioni: finché le quotazioni si mantengono al di sopra del supporto statico a 40.00/41.00 (malgrado marginali e temporanee violazioni), possiamo attenderci una nuova salita a testare l’area di resistenza a 45.50/46.50.
Il superamento di 46.50 aprirebbe finalmente spazi di salita verso 50.00/51.00.
Il quadro tecnico si deteriorerebbe in caso di violazione confermata del supporto a quota 40.00, eventualità poco probabile al momento, cui seguirebbe una discesa verso 35.00/36.00.

Procter & Gamble (PC 108.81 USD)
A marzo 2003 il titolo ha ripreso con forza il movimento rialzista avviatosi ad aprile 2001. Il superamento della forte resistenza a quota 95.00, nell’ottobre del 2003, ha fornito nuovo carburante alla salita, consentendo alle quotazioni di superare anche il livello statico a 103.00/104.00.
Finché le quotazioni si mantengono al di sopra di 105.00, il quadro tecnico rimane decisamente positivo, con la possibilità di nuove salite verso 115.00 e quindi 118.00/120.00.
Un’attenuazione delle pressioni rialziste arriverebbe da un ritorno al di sotto di 130.00, ma un segnale di debolezza si avrebbe solo in caso di violazione del supporto dinamico a quota 98.00.

IBM (PC 87.98 USD)
Il titolo si è mosso in un canale rialzista di ampiezza pari a circa il 14% da marzo 2003 a metà aprile 2004.
Nelle ultime settimane le quotazioni si sono portate al di sotto del supporto dinamico a quota 90.00, andando a testare l’area di supporto statico a 83.00/85.00, dove si è avviato un primo rimbalzo tecnico.
Il quadro rimane a rischio e, finché le quotazioni rimangono al di sotto di 92.00, sono possibili nuove discese verso 83.00/85.00, con estensioni verso il supporto chiave a quota 80.00, dove dovrebbero però tornare gli acquisti.
Un primo segnale positivo verrebbe da un ritorno al di sopra della resistenza a 92.00, ma solo con il superamento di 94.50 potremmo tornare a ipotizzare un movimento laterale fra 90.00 e 101.00/102.00.

United Tecnologies (PC 85.38 USD)
Dopo aver raggiunto nuovi massimi in prossimità di quota 98.00 nei primi mesi del 2004, il titolo ha avviato una robusta correzione, arrivando a marzo sulla mm a 200 gg, in transito all’epoca a 83.00/84.00, dove si è verificato un rimbalzo verso l’area di resistenza a 90.00/92.00. Nuove ondate di vendite hanno quindi avviato una nuova discesa verso il supporto a quota 80.00, dove sono ritornati gli acquisti.
Per le prossime sedute rimane probabile la prosecuzione del rimbalzo tecnico verso la vicina resistenza a 87.00, dove sono attese nuove vendite. Il quadro tecnico è ancora a rischio e sono possibili ulteriori discese verso 80.00 e quindi verso il supporto chiave a 73.00/75.00.
Occorrerà il superamento della resistenza a 92.00, poco probabile nell’immediato, per avviare nuovi spunti al rialzo con primo obiettivo 97.00/98.00.

Caterpillar (PC 76.42 USD)
Il prolungato movimento rialzista avviatosi a ottobre 2002 ha consentito al titolo di superare a metà 2003 la resistenza chiave a 67.00.
Le successive salite hanno portato le quotazioni a testare più volte area 85.00/87.00 tra dicembre 2003 e lo scorso gennaio.
Per le prossime settimane rimane probabile un movimento di consolidamento compreso fra 72.00 e 87.00, con livello spartiacque a 79.00.
Il quadro tecnico si deteriorerebbe chiaramente in caso di violazione dell’importante supporto a quota 72.00, che avvierebbe una discesa con primo obiettivo l’area di supporto statico a 65.00/67.00.

American International Group (PC 73.86 USD)

Il rally avviatosi a marzo 2003 ha riportato il titolo a testare l’area di resistenza a 75.00/78.00 a metà aprile scorso, dopodiché sono prevalse le vendite, evidenziando una progressiva perdita di spinta rialzista.
Per le prossime sedute appare probabile un movimento di consolidamento fra 69.00 e 77.00/78.00, con livello spartiacque a 73.00, che dovrebbe preludere a nuova salite con obiettivi 80.00 e 85.00/87.00.
La violazione di 69.00, segnalerebbe un chiaro indebolimento del quadro tecnico, proponendo il test dell’importante supporto dinamico a 65.00 e quindi del livello statico a 60.00/61.00.

Altria Group (PC 48.50 USD)
Dopo aver toccato un minimo relativo a 27.70 a fine marzo 2003, il titolo ha avviato un robusto rally che ha condotto le quotazioni a 58.96 a metà marzo scorso (in prossimità del massimo storico a 59.37 dell’aprile ’98), realizzando una performance del 113%.
A marzo 2004 si è poi avviato un pesante movimento correttivo che ha portato il titolo a toccare un minimo relativo a 44.75 nelle ultime settimane, dopodiché si è avviato un forte rimbalzo tecnico.
Per le prossime sedute appare probabile un movimento di consolidamento fra 46.00 e 51.00/52.00, e solo un ritorno sopra quest’ultimo livello potrebbe determinare una prima ripresa delle pressioni al rialzo, con obiettivo 59.00/60.00.
L’eventuale violazione anche del supporto a 44.00 avvierebbe un’ulteriore discesa a testare il livello statico a 40.00, dove dovrebbero tornare gli acquisti.

NB:
Il presente report dev’essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo studio sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Ai sensi dell’art. 69, comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob, Banca Sella segnala che potrebbe avere un proprio specifico interesse riguardo agli emittenti, agli strumenti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi.