DOW REPORT: ANALISI SETTIMANALE TITOLI 290404

29 Aprile 2004, di Redazione Wall Street Italia

SOTTO LA LENTE:
3M – MINNESOTA MINING
trend rialzista pluridecennale

Se osserviamo il grafico di 3M – Minnesota Mining (PR 86.72 USD) utilizzando delle rilevazioni mensili, notiamo chiaramente il persistente trend rialzista in essere da decenni, accompagnato in modo piuttosto attendibile da una media mobile a ventiquattro periodi (curva rossa nella figura).
Diamo un’occhiata alle cifre. A metà anni Ottanta, le quotazioni si trovavano a circa 12 dollari; a inizio 2004 eravamo arrivati a quota 85. Performance: +600% circa. Il tutto passando attraverso l’87, il ’98 e quindi il 2000-2001.

Cos’è successo ultimamente: a inizio 2004 si è verificata una correzione che, nel marzo scorso, ha ricondotto le quotazioni a testare puntualmente la media mobile a 200 giorni (nel grafico mensile è la linea blu, che considera 12 mesi), in transito a 74.00/75.00, dove si è verificato un forte rimbalzo.
Previsioni: per le prossime sedute rimane probabile un movimento laterale compreso fra 80.00 e 87.00, con possibili estensioni verso il basso a testare nuovamente 74.00/75.00, dove dovrebbero comunque tornare gli acquisti.

**************

Alcoa (PC 30.99 USD)
Il robusto rally avviatosi a marzo 2003 ha consentito al titolo di passare da un minimo a 18.45 a un massimo relativo a 39.44 (+ 114%) a inizio 2004.
Negli ultimi mesi si è tuttavia formato un doppio massimo con soglia critica a 32.50, violata nelle ultime settimane.
Il quadro tecnico appare decisamente indebolito e vi è il rischio di una prosecuzione della correzione verso 28.50, dove è atteso quantomeno un rimbalzo tecnico. La violazione anche di 28.50 spingerebbe le quotazioni al test di quota 26.00/50, dove dovrebbero comunque tornare gli acquisti.
Un segnale positivo si avrebbe solo a seguito del superamento della resistenza a 34.50/35.00.

General Electric (PC 30.25 USD)
Il titolo ha subito una pesantissima discesa da fine 2000 a inizio 2003 (si era formato un Testa & Spalle ribassista fra 42 e 60) che ha condotto le quotazioni a toccare un minimo relativo a 21.30 a febbraio ’04.
Da allora si è avviato un movimento a rialzo all’interno di un canale di ampiezza pari a circa il 20%.
Nelle ultime sedute il titolo si è riportato sulla trendline rialzista in prossimità di 30.00 e potrebbe proseguire la sua correzione a testare l’area di supporto statico a 28.00/29.00 dove però dovrebbero tornare gli acquisti.
Per le prossime settimane appare probabile un prolungato movimento laterale compreso fra 28.00 e 34.00/35.00.

McDonald’s (PC 27.69 USD)
Dopo essersi portato a testare la forte resistenza statica a 30.00/31.00, il titolo ha avviato una correzione che appare ancora in corso.
La tenuta del supporto a quota 26.00 è dunque essenziale per evitare una discesa più marcata che potrebbe estendersi a testare 23.00/50.
Un segnale positivo si avrebbe solo al di sopra di 29.00, ma solo con il superamento di 31.00 si avrebbe un effettivo ritorno delle pressioni rialziste.

Walt Disney (PC 24.35 USD)
Da metà 2002 ai primi mesi del 2003 il titolo ha effettuato un movimento di consolidamento al di sopra di 14.00/15.00 per poi effettuare una spettacolare salita fino a toccare un massimo a 28.41 a febbraio scorso.

La recente pesante correzione ha ricondotto le quotazioni a testare puntualmente la media mobile a 200 gg, in transito a 23.00/50 dove c’è da aspettarsi quantomeno un rimbalzo tecnico verso 25.50.
Al di sopra di 26.50 si aprirebbero poi nuovi spazi di salita verso 28.50 e quindi 30.00.
Il quadro tecnico per le prossime settimane si deteriorerebbe in caso di violazione del supporto a 23.00, con conseguente discesa verso 21.00.

Hewlett-Packard (PC 20.76 USD)
Le vendite che hanno caratterizzato la prima parte di quest’anno hanno portato le quotazioni a testare il supporto statico a 20.50, la cui tenuta appare però a rischio.
Per le prossime settimane è probabile che vi sia una prosecuzione della discesa, verso il supporto critico a 19.00, dove dovrebbero però tornare gli acquisti.
Un segnale positivo si avrebbe solo con il superamento di quota 23.50, che aprirebbe spazi di salita a testare la resistenza critica a 26.50, dove sono attese prese di beneficio.

LEGENDA

Brevissimo periodo: 1-2 giorni
Breve periodo: 2-10 giorni.
Medio periodo: 10-30 giorni.
Lungo periodo: oltre i 30 giorni.

PC: prezzo corrente, ovvero prezzo di mercato al momento dell’analisi.
PR: prezzo di riferimento, inteso come prezzo di chiusura della seduta precedente.

momentum: indica la velocità/accelerazione del mercato “pesata” per i volumi.
mm: media mobile.

NB:
Il presente report dev’essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari. Le informazioni contenute in questo studio sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Ai sensi dell’art. 69, comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob, Banca Sella segnala che potrebbe avere un proprio specifico interesse riguardo agli emittenti, agli strumenti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi.