DOW REPORT: ANALISI SETTIMANALE TITOLI 060504

6 Maggio 2004, di Redazione Wall Street Italia

SOTTO LA LENTE

WAL-MART STORES: un lungo movimento laterale

Wal-Mart Stores (PR 55.86 USD) sta effettuando dalla fine degli anni Novanta un movimento laterale di elevata ampiezza (42% circa), compreso fra 41.00 e 64.00, con livelli intermedi rilevanti a 47.00, 51.00 e 57.00.

Previsioni: per le prossime settimane appare probabile un movimento correttivo con obiettivo il supporto dinamico in transito a quota 53.00, con possibile estensione verso 51.00, dove dovrebbero tornare gli acquisti.
Un rapido ritorno al di sopra di 60.50, negherebbe tale ipotesi, consentendo invece un nuovo test della forte resistenza a 64.00, dove sono comunque attese vendite dovute a prese di beneficio.
In termini di Forza Relativa si può notare come il titolo abbia mostrato a partire dalla seconda metà del 2002 un andamento sostanzialmente negativo rispetto all’Indice Dow Jones Industrial Average.

******************************

Procter & Gamble (PC 106.81 USD)
A marzo 2003 il titolo ha ripreso con forza il movimento rialzista avviatosi ad aprile 2001. Il superamento della forte resistenza a quota 95.00, nell’ottobre del 2003, ha fornito nuovo carburante alla salita, consentendo alle quotazioni di superare anche il livello statico a 103.00/104.00.
Nelle ultime settimane abbiamo assistito a una correzione che si è arrestata a quota 103.00, dove sono tornati gli acquisti.
Nell’immediato appare probabile un movimento di consolidamento fra la resistenza a 107.00/50 e il supporto statico a 103.00. Finché le quotazioni si mantengono al di sopra di quest’ultimo livello il quadro tecnico rimane decisamente positivo, con la possibilità di nuove salite verso 115.00 e quindi 118.00/120.00.
Un’attenuazione delle pressioni rialziste arriverebbe da un ritorno al di sotto di 100.00, ma un segnale di debolezza si avrebbe solo in caso di violazione del supporto dinamico a quota 95.00.

IBM (PC 88.96 USD)
Il titolo si è mosso in un canale rialzista di ampiezza pari a circa il 14% da marzo 2003 a metà aprile 2004.
Nelle ultime settimane le quotazioni si sono portate al di sotto del supporto dinamico a quota 90.00, andando a testare il livello statico a 87.00.
Per le prossime settimane occorrerà monitorare la tenuta di tale supporto. Il quadro tecnico appare infatti indebolito e una violazione di 87.00 avvierebbe una rapida discesa verso 83.00/85.00 con possibile estensione verso il supporto statico a 80.00.
Un primo segnale positivo verrebbe da un rapido ritorno al di sopra della resistenza a 92.00, ma solo con il superamento di 94.50 potremmo tornare a ipotizzare un movimento laterale fra 90.00 e 101.00/102.00.

United Tecnologies (PC 86.12 USD)
Dopo aver raggiunto nuovi massimi in prossimità di quota 98.00, nei primi mesi del 2004, il titolo ha avviato una robusta correzione (14.50% circa), arrestatasi puntualmente sulla media mobile a 200 giorni, in transito a 83.00/84.00, dove si è verificato un rimbalzo verso l’area di resistenza a 90.00/92.00.
Per le prossime sedute rimane probabile un movimento di consolidamento fra 83.00/84.00 e 90.00/92.00.
L’eventuale superamento della resistenza a 92.00, poco probabile nell’immediato, avvierebbe nuovi spunti rialzisti con primo obiettivo quota 98.00.
Il quadro tecnico si deteriorerebbe in caso di una violazione del supporto critico a 83.00, che avvierebbe una rapida discesa con obiettivo 77.00/78.00.

Caterpillar (PC 78.80 USD)
Il prolungato movimento rialzista avviatosi a ottobre 2002 ha consentito al titolo di superare a metà 2003 la resistenza chiave a 67.00.
Le successive salite hanno portato le quotazioni a testare più volte area 85.00/87.00 tra dicembre 2003 e lo scorso gennaio. La correzione che ha caratterizzato gli ultimi mesi ha poi ricondotto il titolo, a metà marzo scorso, in prossimità della media mobile a 200 giorni, in transito a 72.00/73.00, dove sono poi tornati gli acquisti.
Per le prossime settimane rimane probabile un movimento di consolidamento compreso fra 72.00 e 87.00, con livello spartiacque a 79.00. Nell’immediato, è probabile una discesa verso 72.00/73.00.

American International Group (PC 71.50 USD)

Il rally avviatosi a marzo 2003 ha riportato il titolo a testare l’area di resistenza a 75.00/78.00 a metà aprile scorso, dopodiché sono prevalse le vendite, evidenziando una progressiva perdita di spinta rialzista.
Per le prossime sedute appare probabile un test del livello critico a quota 69.00.
Finché le quotazioni si mantengono al di sopra di tale supporto, rimane probabile un movimento di consolidamento fra 69.00 e 77.00/78.00, che dovrebbe preludere a nuova salite con obiettivi 80.00 e 85.00/87.00.
La violazione di 69.00, segnalerebbe un chiaro indebolimento del quadro tecnico, proponendo il test dell’importante supporto dinamico a 65.00 e quindi del livello statico a 70.00/71.00.

Altria Group (PC 56.25 USD)
Dopo aver toccato un minimo relativo a 27.70 a fine marzo 2003, il titolo ha avviato un robusto rally che ha condotto le quotazioni a 58.96 a metà marzo scorso (in prossimità del massimo storico a 59.37 dell’aprile ’98), realizzando una performance del 113%.
A marzo 2004 si è poi avviato un movimento correttivo che ha portato il titolo verso il supporto statico a 52.00.
Per le prossime settimane appare probabile un movimento laterale fra 52.00 e 58.00/60.00, con livello spartiacque a 57.00.
Il quadro tecnico si indebolirebbe in caso di violazione di 51.00, cui potrebbe seguire una correzione verso 48.50 e quindi 47.00.