DOW REPORT: ANALISI SETTIMANALE TITOLI 030205

3 Febbraio 2005, di Redazione Wall Street Italia

SOTTO LA LENTE: GENERAL ELECTRIC
Trend positivo ancora intatto

Nella primavera del 2003 General Electric (PC 37.39 usd) ha avviato un rally che è rimasto in essere per tutto il 2004 e quindi nel corso delle prime settimane del 2005, sebbene durante il gennaio scorso si sia verificata una correzione verso il supporto a quota 35.00.

Previsioni: per le prossime sedute, finché le quotazioni si mantengono al di sopra di 35.00 sono possibili nuove salite verso 37.00/38.00 dove sono attese prese di beneficio e un nuovo movimento di consolidamento. Al di sopra di 38.00 si aprirebbero spazi per ulteriori salite, con obiettivo 40.00/41.00. Solo un ritorno sotto 35.00 segnalerebbe un’attenuazione delle pressioni al rialzo in essere da due anni, con conseguente discesa a testare il supporto dinamico a 33.50.

Analisi a cura di: Giorgio Sogliani

***********

Questa settimana ci occuperemo di 6 titoli il cui peso all’interno del DJIA è pari a circa il 33 %.

Procter & Gamble (PC 53.40 USD)
Dopo aver testato quota 57.00 a settembre 2004, il titolo ha avviato una profonda correzione che ha condotto in prossimità di 50.50 a fine ottobre. Il successivo rally ha recentemente riproposto il test di 57.00/50, dove sono nuovamente prevalse le vendite.
Per le prossime sedute, sono possibili discese a testare 50.00/51.00, dove sono attesi gli acquisti.
Occorrerà un ritorno sopra 55.00, accompagnato da un incremento dei volumi scambiati per rendere possibili risalite a testare la resistenza a 57.00. Al di sopra di tale livello tornerebbero con forza le pressioni al rialzo, proponendo 60.00 e quindi 65.00.

IBM (PC 93.88 USD)
Tra inizio luglio e fine ottobre 2004, il titolo ha effettuato un movimento laterale fra 82.00 e 87.00/50. Il successivo superamento della resistenza a 87.00/50 ha condotto le quotazioni a testare quota 99.00, dove sono prevalse le vendite, che hanno riportato il titolo a testare l’area di supporto indicata a 90.00/92.00.

Per le prossime sedute è pobabile un consolidamento nell’intervallo compreso fra 90.00/92.00 e 100.00.
Il superamento della resistenza a 100.00 avvierebbe poi un nuovo rally verso 105.00/107.00

United Technologies (PC 99.43 USD)
Nelle ultime settimane, dopo il test di 105.00/106.00, si è avviata una discesa verso 99.00, dove sono tornati gli acquisti.
Per le prossime sedute il quadro tecnico è laterale. Finché le quotazioni si mantengono sopra 99.00, sono possibili nuove salite verso 105.00/106.00 e quindi 110.00.
Il quadro tecnico si indebolirebbe solo in caso di violazione del supporto a 96.00, con conseguente discesa verso 92.00/93.00.

Caterpillar (PC 90.90 USD)
Da inizio 2004 a fine settembre scorso, il titolo si è mosso all’interno di un canale ribassista, per poi uscirne il 29.09.04.
Il rally che si è quindi avviato ha portato le quotazioni a toccare nuovi massimi a 98.00/99.00, dove sono prevalse le prese di beneficio.
Per le prossime sedute appare possibile una prosecuzione della correzione verso 80.00, dove sono attesi nuovi acquisti.
L’eventuale avvio di un movimento di consolidamento al di sopra di 85.00 allontanerebbe l’ipotesi di un’ulteriore correzione, ponendo le basi per un movimento di riaccumulazione fra 85.00 e 100.00 con livello spartiacque a 93.00.

American International Group (PC 66.37 USD)

Negli ultimi mesi il titolo ha avviato una rapida discesa verso il supporto a quota 55.00, evidenziando un brusco deterioramento del quadro tecnico.
A metà ottobre si è però avviato un movimento a ‘V’ che ha ricondotto le quotazioni verso l’area di resistenza a 66.00/68.00, dove si è avviato un movimento di consolidamento fra tale livello e 62.00.
Negativa un’eventuale violazione di 59.00, che condurrebbe le quotazioni a testare nuovamente 55.00, con il rischio di nuove discese verso 50.00.

Altria Group (PC 63.78 USD)
Il titolo ha effettuato negli ultimi cinque anni un movimento triangolare con massimi allineati a 59.00/60.00 e minimi crescenti (a partire da 18.00/19.00 del 2000).
Nelle ultime settimane abbiamo assistito al superamento della resistenza a 60.00, che ha fornito un chiaro segnale positivo per i prossimi mesi.
Per le prossime sedute rimane comunque probabile un movimento di consolidamento fra 55.00 e 65.00, mentre per le prossime settimane sono possibili nuove salite verso 70.00.
Il quadro tecnico rialzista si indebolirebbe al di sotto di 51.00, poco probabile al momento, deteriorandosi al di sotto di 48.00.

LEGENDA

Brevissimo periodo: 1-2 giorni
Breve periodo: 2-10 giorni.
Medio periodo: 10-30 giorni.
Lungo periodo: oltre i 30 giorni.

PC: prezzo corrente, ovvero prezzo di mercato al momento dell’analisi.
PR: prezzo di riferimento, inteso come prezzo di chiusura della seduta precedente.

momentum: indica la velocità/accelerazione del mercato “pesata” per i volumi.
mm: media mobile.

NB:
Il presente report dev’essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo studio sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Ai sensi dell’art. 69, comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob, Banca Sella segnala che potrebbe avere un proprio specifico interesse riguardo agli emittenti, agli strumenti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi.