DOPPIO TRIS
E CEDOLA DEL 10,5%

8 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Pierpaolo Scandurra è Managing Director di www.certificatiederivati.it. Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – E’ proprio il caso di dire che Deutsche Bank ha calato il Tris d’assi, anzi, ben due Tris con gli ultimi due certificati di investimento in fase di collocamento. I tre assi sono i tre indici rappresentativi delle principali economie mondiali: lo S&P500 per l’America, il Dj Eurostoxx50 per l’Europa e il Nikkei225 per il Giappone.

E i due certificati, entrambi dotati di una struttura Autocallable (ovvero che prevede il rimborso anticipato sulla scadenza naturale), offrono l’opportunità all’investitore di partecipare all’andamento di mercato dei prossimi cinque anni in maniera difensiva, garantendosi cioè il ritorno quasi totale del capitale iniziale, o più aggressiva,con lo scopo di portare a casa un rendimento a due cifre.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Ma veniamo alla struttura del primo certificato,il più difensivo dei due: dal termine del primo anno e con cadenza annuale per i successivi quattro,l’opzione Autocallable offrirà l’opportunità di rimborso con un premio del 6,5% annuo. Ma ottenere il rimborso prima dei cinque anni potrebbe non essere così semplice: sarà infatti necessario che tutti e tre gli indici, alla data di rilevazione annuale prevista, si trovino almeno al prezzo di partenza, rilevato all’emissione e precisamente il 16 maggio. Se anche uno solo dei tre si dovesse trovare al di sotto, non verrebbe soddisfatta la condizione richiesta.

L’ultimo tentativo, il quinto della serie, verrà fatto il 12 luglio 2012 (cioè a scadenza) e a seguito di una rilevazione positiva dei tre indici si procederà al rimborso del nominale maggiorato del 32,5% ( pari al 6,5% annuo). Nell’ipotesi peggiore, ovvero che uno o più indici si trovi dopo cinque anni ad un prezzo inferiore a quello di emissione, si attiverà il meccanismo di protezione quasi totale del capitale e pertanto non si riceverà in nessun modo un rimborso inferiore ai 95 euro. Codice ISIN: DE000DB0TRA7

Il rischio più grande che si corre investendo in questo certificato è che dopo cinque anni ci si potrebbe ritrovare con un pugno di mosche, ossia con il 95% del proprio capitale. E non necessariamente questo sarebbe causato da un andamento molto negativo del mercato azionario globale, perchè basterebbe un episodio isolato ( ad esempio una crisi interna al Giappone) per non dar mai luogo al rimborso anticipato o al pagamento delle cedole. Inoltre se si considera l’impatto dei dividendi sul valore degli indici,il Dj Eurostoxx50 dovrà crescere del 15% soltanto per recuperare i punti persi in occasione degli stacchi annuali.

D’altro canto va considerata anche la possibilità che il 6,5% di rendimento non rispecchi il reale andamento degli indici:una precedente emissione di un TRIS certificate è stata rimborsata al termine del primo anno con un premio inferiore alla percentuale di rialzo che i tre indici avevano messo a segno nello stesso periodo. Guardando il bicchiere mezzo pieno si può dire che al termine dei cinque anni, anche se le cose sui mercati azionari non dovessero essere andate bene ( vedi scoppio della bolla Internet), nella peggiore delle ipotesi si riprenderà quasi interamente il proprio capitale. Si può quindi sperare in un mercato laterale,scenario ideale per il successo della struttura.

Dovranno invece sperare in una tenuta del bull market,coloro che decideranno di sottoscrivere il secondo Tris Certificate in collocamento fino all’11 giugno: accettando di rinunciare alla protezione del capitale, potranno puntare, in caso di rimborso anticipato,ad una cedola del 10,5% annuo che verrà pagata, e questa è la particolarità della struttura, anche nel caso in cui i tre indici si dovessero trovare in una situazione di perdita. Grazie ad uno schema di rimborso con strike decrescenti, sarà infatti possibile procedere al rimborso anticipato anche se al terzo anno i tre indici dovessero attestarsi ad un valore pari al 90% del livello rilevato in fase di emissione. Margine di discesa che aumenterà a scadenza se nel corso dei quattro anni la discesa di ciascuno dei tre indici non avrà mai raggiunto il 35% dall’emissione; in tal caso verrà rimborsato il massimo tra il 142% e la peggiore delle performance dei tre indici. Codice ISIN: DE000DB0YSY5

Per maggiori informazioni e dettagli vi invitiamo a visitare il sito www.certificatiederivati.it, il primo sito italiano specializzato in certificati di investimento.

Copyright © www.certificatiederivati.it per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved