Diskeeper illustra in una relazione tecnica le false convinzioni in merito alla frammentazione

9 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Diskeeper Corporation, innovators in performance and reliability technologies®, ha annunciato oggi la pubblicazione di un libro bianco nel quale si spiega che prevenire la frammentazione è d’importanza vitale per le moderne tecnologie storage. Nella relazione si mette in evidenza che il tipo di sistemi sottostanti non è rilevante ai fini della frammentazione, perché essi sono separati dal disco locale di memorizzazione dei file, dove la frammentazione diviene un vero problema e genera un’attività I/O più elevata del necessario influenzando tutto il sistema. In qualunque modo si decida di memorizzare i dati, mai come ora risolvere la frammentazione dei file è stato essenziale per ottenere prestazioni eccellenti e massima affidabilità. L’hardware e il software che costituiscono gli attuali ambienti storage sono caratterizzati da notevole complessità ed estensione che danno vita a molte false convinzioni in merito al fatto che una soluzione per la frammentazione resti o meno necessaria. Le tecnologie di storage odierne sono sfruttate sino al loro limite massimo a causa della crescente domanda di memorizzazione, di ampiezza di banda, di velocità I/O del disco, perciò la stabilità di un computer in condizioni di massime prestazioni è essenziale e di fatto il disco è ancora l’anello debole della catena. Il libro bianco mette in evidenza il fatto che le nuove tecnologie di memorizzazione hanno, senza alcun dubbio, migliorato prestazioni, flessibilità e duttilità dei sistemi storage, ma non hanno risolto i problemi generati a livello di file, uno dei quali è la frammentazione. La necessità di ottimizzare i dischi virtuali e i dispositivi SAN, RAID, NAS, HHD, SSD rimane oggi tale e quale al passato. Poiché le soluzioni storage sono evolute, anche le soluzioni per la frammentazione devono evolvere di pari passo. Il nuovo Diskeeper® 2010 con IntelliWrite™ è l’unico modo per prevenire la frammentazione, prima che essa avvenga: è la soluzione definitiva per ottenere la massima prestazione dalle soluzioni storage rendendole altamente affidabili. Per scaricare una copia esclusiva del libro bianco visitare: http://downloads.diskeeper.com/pdf/Best_Practices_Eliminating_Fragmentation.pdf Informazioni su Diskeeper Corporation—Innovators in Performance and Reliability Technologies®: CIO, dirigenti di dipartimenti IT e amministratori di sistema di aziende Global Fortune 1000 e Forbes 500 si affidano al software Diskeeper per fornire prestazioni e affidabilità ineguagliabili ai propri portatili, PC e server aziendali. Diskeeper 2010 è l’unico prodotto che previene la frammentazione, prima che essa avvenga. Diskeeper Corporation offre real-time data protection and real-time data recovery™ con il software Undelete® per il recupero dei dati (www.undelete.com). Grazie alla tecnologia HyperBoot™ che offre un avvio pressoché immediato, è possibile arrestare il sistema di netbook e laptop senza incorrere nella diminuzione di produttività provocata dall’attesa del riavvio del sistema (www.diskeeper.com/hyperboot/). Inoltre con la tecnologia InvisiTasking® tutti i processi sono eseguiti in modo completamente invisibile in background, ricavando energia da risorse altrimenti inutilizzate (www.invisitasking.com). © 2010 Diskeeper Corporation. Tutti i diritti riservati. Diskeeper, Undelete, IntelliWrite, InvisiTasking, HyperBoot, real-time data protection and real-time data recovery e Innovators in Performance and Reliability Technologies sono marchi registrati di proprietà di Diskeeper Corporation. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi depositari. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Diskeeper Corporation EuropeCatharina von Bredow: +44 (0) 1293 763 [email protected]