DISASTER RECOVERY: GRAZIE ALLO STORAGE FLUID DATA DI COMPELLENT E’ POSSIBILE SVILUPPARE STRATEG

20 Gennaio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Per tenere sotto controllo i costi, mantenendo comunque la disponibilità dei dati in modo continuo, le aziende sfruttano applicazioni storage virtualizzate intelligenti in modo da avere infrastrutture efficienti e convenienti per il disaster recovery. La combinazione delle tecnologie di virtualizzazione come il thin replication e il tiered storage automatizzato hanno permesso a clienti di Compellent (NYSE:CML) quali Appleby Global e Cross Country Home Services di incrementare l’efficienza di archiviazione, di automatizzare Io spostamento dei dati e di ottimizzare la propria infrastruttura di rete. La semplicità e la robustezza della soluzione per il disaster recovery di Compellent è adatta alle esigenze di tutte le aziende, di qualunque dimensione. Infatti, il 70% dei clienti di Compellent utilizza la replica per proteggere i dati. Facendo il boot da SAN e sfruttando le funzionalità di snapshot continui, gli amministratori possono creare copie di qualsiasi volume, modificarle, recuperarle ed assegnarle a qualunque server in pochi secondi. I clienti possono anche replicare un numero illimitato di snapshot tra i siti ed effettuare test live della replica, consentendo a molteplici postazioni di servire come punti di ripristino immediato. Inoltre, le funzionalità di disaster recovery, thin provisioning e tiered storage automatizzato possono essere combinate tra loro per potenziare ulteriormente l’utilizzo e risparmiare a livello sia di storage sia di costi operativi. “I clienti Compellent svolgono operazioni IT 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e non possono permettersi di subire un momento di inattività non pianificato”, dichiara Scott Horst, vice presidente corporate marketing di Compellent. “Compellent offre un’infrastruttura storage per il disaster recovery scalabile e facile da gestire, permettendo di costruire ambienti cloud e virtualizzati affidabili e mantenendo contemporaneamente la disponibilità e la flessibilità dei dati”. La replica è su scala mondiale per Appleby Global Proteggere il lavoro di oltre 800 avvocati e professionisti finanziari, supportando un database globale di istituzioni finanziarie e di professionisti high-net-worth, è la principale priorità per Appleby Global. Il team ad Appleby Global ha lavorato con MCS Ltd, partner di Compellent, per implementare lo storage Fluid Data di Compellent in modo da connettere il sito di backup nel Jersey con gli uffici delle Isole Cayman, delle Bermuda e delle Isole Vergini britanniche. Appleby fa affidamento sullo storage di Compellent per fornire un rapido e istantaneo recupero dei dati senza dover ricorrere alla gestione manuale. Per avviare la sincronizzazione iniziale del sito, Appleby ha usato Portable Volume, un insieme di dischi rigidi esterni di classe enterprise preconfigurati per l’utilizzo dello storage di Compellent,con le nuove postazioni del data center, senza la necessità di collegare i dati ad alta velocità dedicati o di duplicare gli array. Dopo la sincronizzazione iniziale, il thin replication replica solo i dati modificati, minimizzando la richiesta di banda e accelerando il recovery degli stessi. “Compellent ci permette di integrare una strategia per la replica facile da abbinare al nostro piano di disaster recovery”, dichiara Jack Fleming, group IT infrastructure manager di Appleby Global. “Apprezziamo sia il costo più basso della thin replication di Compellent, sia la flessibilità offerta da un sistema che ci permette di utilizzare tecnologie complementari, come l’ottimizzazione di banda Riverbed da adattare al nostro metodo di disaster recovery. Con diverse sedi in aree spesso colpite da uragani, possiamo fidarci della nostra configurazione Compellent per proteggere i nostri dati in caso di disastri naturali”. L’infrastruttura virtualizzata collega Cross Country Home Service Cross Country Home Services, Inc., una società di assicurazioni, supporta 600 soci, più di 200 aziende clienti e si sta muovendo verso i 10 milioni di clienti con un personale IT di sole 33 persone. Cercando di ottimizzare il proprio investimento VMware, il team ha lavorato con Syscom Technologies, rivenditore di Compellent per rinnovare la strategia di disaster recovery. Cross Country Home Services sta utilizzando lo storage Fluid Data di Compellent per assicurare l’archiviazione e il recupero dei dati, segnalando l’automated tiering, le snapshot e la funzionalità di replica come motivazioni primarie che hanno portato alla scelta di Compellent. Muovendosi da una strategia di backup basata su nastro, Cross Country utilizza ora snapshot che occupano poco spazio sulla SAN Compellent con VMware per recuperare rapidamente in caso di perdita le macchine virtuali su server diversi, così come la replica attiva off-site per mantenere la continuità di business. “Ognuno dei nostri tre siti, in Florida, in Georgia e in Sud Carolina, replicano ad almeno un altro sito, permettendo agli utenti di attivare immediatamente un back-up con la SAN di Compellent quando necessario”, dichiara Chuck Matulik, senior manager of network systems and telecom di Cross Country Home Services. “Dato che i drive e il tipo di connessione non devono rispecchiare la SAN primaria, l’intero processo di replica è facile da gestire e configurare. Inoltre, grazie all’integrazione continua di VMware con Compellent, possiamo recuperare i dati all’interno dello storage dinamico condiviso dalle nostre macchine virtuali attraverso questi siti in modo rapido e indolore”. “Clienti come Cross Country Home Services si affidano a noi per avere le migliori soluzioni tecnologiche in grado di rispondere alle specifiche necessità di business continuity”, afferma Bernard Westwood, CFO di Syscom Technologies. “Lo storage Fluid Data di Compellent, grazie alla sua automazione e alla sua intelligence, permette di salvare, gestire e proteggere i dati in modo direttamente allineato con i bisogni di qualsiasi organizzazione, rendendolo la soluzione perfetta al nostro modello di business”. Informazioni aggiuntive: La soluzione Compellent per il Disaster Recovery Case study Appleby Global Presentazione di Cross Country Home Services Twitter newsfeed – @Compellent Informazioni su CompellentCompellent Technologies (NYSE: CML) offre la soluzione di storage Fluid Data che automatizza lo spostamento e la gestione di dati a livello granulare, permettendo alle organizzazioni continuo adattamento a eventuali cambiamenti, riduzione dei costi e protezione delle informazioni in caso di interruzione del servizio e disaster recovery. Questa intelligence breveCompellent è una delle aziende storage a crescita più veloce al mondo. La tecnologia brevettata storage alla base offre efficienza, scalabilità e flessibilità significativa. Per maggiori informazioni e notizie: www.compellent.com/it e www.compellent.com/news.

Ufficio stampa per l’ItaliaTheoriaLaura MantovaniTel. +39 02 202215 29Email: [email protected] TechnologiesLiem [email protected]