Direttore Guggenheim premiato dal GEI per suo contributo all’ arte italiana

2 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Per il contributo offerto alla diffusione in campo internazionale del patrimonio artistico italiano, che rappresenta quasi la metà di quello mondiale, il Direttore del Guggenheim Museum, Richard Armstrong, è stato premiato dall’associazione americana degli esponenti di spicco dell’industria e della finanza italiani.

Il “GEI Friendship Award” è un segno di “riconoscimento ed apprezzamento per l’impegno che lo stesso dedica nell’organizzazione di iniziative culturali che danno anche ampio risalto al patrimonio artistico ed agli artisti italiani”, si legge in un comunicato.

Il presidente del GEI (Gruppo Esponenti Italiani) Lucio Caputo ha conferito il premio nel corso di una colazione svoltasi il 31 luglio presso il ristorante Le Cirque in onore del direttore del celebre museo newyorchese.

Nel presentare Armstrong, Caputo ha sottolineato il ruolo chiave svolto da Armstrong alla guida di una delle più note e prestigiose istituzioni culturali del mondo della quale fanno parte anche la collezione a Venezia di Peggy Guggenheim – collezionista d’arte nipote di Solomon innamorata dell’Italia – quella del Guggenheim Museum a Bilbao in Spagna e del Deutsche Guggenheim a Berlino.

Armstrong ha parlato delle prossime iniziative in calendario, tra cui una mostra sul futurismo italiano ricca di contenuti, nel corso della quale il Guggenheim esporrà opere degli esponenti della corrente più riconosciuti a livello mondiale come Boccioni e Burri.

Il Direttore di uno degli edifici più caratteristici – nato dalla mente di Frank Lloyd Wright – situati lungo il ‘museum mile’ sulla Quinta avenue della Grande Mela, ha inoltre sottolineato il grande rilievo del patrimonio artistico italiano che rappresenta ben il 45% del patrimonio artistico mondiale e che, data la sua vastità, andrebbe forse gestito collegialmente, per poter avere più risalto.
[ARTICLEIMAGE]
All’evento, il cui highlight è stato l’intervento di Armstrong, hanno partecipato oltre sessanta ospiti che includevano soci del GEI, giornalisti e rappresentanti delle istituzioni.

Il GEI e’ un gruppo formato dagli esponenti italiani di spicco dell’economia italiana fondato nel 1974; è un’associazione attiva negli Stati Uniti di cui fanno parte i leader italiani nei maggiori settori dell’economia, in campi quali affari internazionali, industria, finanza, business, design, politica e società.