Di Maio incontra Gilet Gialli: “iniziativa autonoma”

6 Febbraio 2019, di Alessandra Caparello

Non c’è ancora unalleanza bensì un dialogo lo assicura Cristophe Chalençon, uno dei portavoce dei gilet gialli, che ha incontrato il vicepremier italiano Luigi Di Maio, insieme allex deputato pentastellato Alessandro Di Battista insieme ad alcuni dei candidati alle prossime Europee della lista Ric (Référendum d’initiative citoyenne), con la capolista (ed ex portavoce dei gilet gialli) Ingrid Levavasseur.

Un’alleanza sarebbe un matrimonio. Non andiamo troppo in fretta. Noi preferiamo dire che siamo diventati concubini. Vorremmo avere la libertà di svegliarci la mattina a letto insieme ma di poterci rimettere le mutande e andarcene. Ci sono tanti luoghi comuni sui 5 Stelle, soprattutto qui in Francia. Dato che sono alleati della Lega Nord, una formazione di estrema destra, si pensa che lo siano anche loro. Ma non è vero, siamo stati rassicurati. E ci siamo resi conto che abbiamo molti punti in comune, soprattutto l’attenzione alla democrazia diretta.

Così Chalencon che ha spiegato di essere praticamente d’accordo quasi su tutto con il M5S, annunciando che la prossima settimana sarà a Roma insieme alla capolista Levavasseur per un nuovo incontro con il leader dei 5 Stelle ma a Le Parisien Chalençon ha escluso categoricamente la possibilità di un’alleanza con il M5S per le Europee. Tuttavia allinterno dei gilet gialli sono emersi malumori. Maxime Nicolle, Eric Drouet e Priscilla Ludosky, tra i principali leader del movimento, hanno respinto ogni ipotesi di un colloquio con il capo politico del M5S e qualsiasi contatto o, sarebbe un’iniziativa autonoma di una parte politicizzata che non rappresenta il movimento dei gilet gialli.

Il nostro movimento è strettamente apolitico e non intende presentarsi alle europee. Se Di Maio mi chiama non alzo nemmeno il telefono.

Secondo un sondaggio di OpinionWay per LCI , pubblicato sabato, il 56% dei francesi sostiene ancora il movimento di protesta ma il 70% crede che il “grande dibattito nazionale” avviato dal presidente francese Emmanuel Macron, non risponda alle loro preoccupazioni.

Luigi Di Maio pubblicando una foto della delegazione che ha incontrato i 5 stelle ha scritto:

Questa è la foto ricordo di questo bell’incontro, il primo di tanti, in cui abbiamo parlato dei nostri Paesi, dei diritti sociali, di ambiente e di democrazia diretta. Il vento del cambiamento ha valicato le Alpi. Ripeto. Il vento del cambiamento ha valicato le Alpi.