DEUTSCHE TELEKOM CONFERMA 30 MILA LICENZIAMENTI

29 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Ron Sommer, il contestato numero uno di Deutsche Telekom ha confermato il taglio di 30 mila posti di lavoro entro il 2004, già annunciato nei mesi scorsi.

Ad oggi i dipendenti del colosso telefonico tedesco sono 256 mila.

La misura, secondo Sommer, servirà a recuperare circa €10 miliardi, e sarà accompagnata da altri provvedimenti.

Il taglio del personale sarà concentrato sul settore della telefonia fissa, ma Sommer ha spiegato che in realtà, al taglio seguirà l’assunzione di 8 mila lavoratori “in affitto”, cioè a tempo determinato.

La società tedesca è alle prese con un maxi debito da €67 miliardi e con una quotazione in continuo scivolamento.

Martedì il titolo ha toccato un minimo storico a €11,76. L’azione ha perso circa il 35% del proprio valore dall’inizio dell’anno.