Derivati: truffa aggravata delle banche ai danni del Campidoglio

1 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

La Procura di Roma apre una indagine, per ora contro ignoti, sui contratti su derivati stipulati dal Comune di Roma tra il 2003 e il 2007. L’ipotesi di realto è di truffa aggravata ai danni del Comune.

A sostenerlo è oggi Il Sole 24 Ore, che aggiunge che l’indagine è partita lo scorso anno e riguarda contratti stipulati dal Campidoglio con sette istituti di credito: UBS, Deutsche Bank, Morgan Stanley, JP Morgan, Dexia, Barclays e Banca Opi.

Il sospetto, afferma il quotidiano citando fonti vicine all’inchiesta, è che vi siano state irregolarità e che le banche abbiano lucrato ingenti commissioni occulte.