Delusioni a raffica da fronte macro USA, Wall Street in rosso deciso

1 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sembrano definitivamente seppellite le speranze di un inizio di trimestre all’insegna dei guadagni per la borsa di Wall Street Wall Street, che aveva tentato con tutta la buona volontà di soprassedere al deludente dato sulle richieste di sussidi alla disoccupazione. La negativa lettura dell’Ism manifatturiero e delle vendite di case pendenti spediscono così i principali indici della borsa più grande del mondo in deciso rosso con il Dow Jones che cede lo 0,74%, l’S&P500 lo 0,95%, il Nasdaq l’1,01%. Gli investitori, in attesa delle fondamentali statistiche sull’occupazione statunitense di domani – che dalle anticipazioni di questi giorni non dovrebbero serbare nessuna sorpresa positiva – speravano almeno in una lettura se non esaltante almeno in linea con le attese dell’Ism manifatturiero ma così non è stato. Il dato ha mostrato un calo superiore al consensus. A peggiorare il tutto le vendite di case pendenti, scese addirittura del 30% a dispetto del consensus che si fermava al -10%. Praticamente ignorate invece le spese per costruzioni, diminuite meno delle stime.