Deludono i conti trimestrali di Ahold

18 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Conti trimestrali inferiori alle attese del mercato per Ahold, società che detiene 2900 negozi in oltre 11 paesi. Il colosso olandese ha chiuso il 3° trimestre dell’anno con un utile netto di 233 milioni di euro, inferiore dell’8,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il consensus degli analisti era posto a 228 milioni. L’utile operativo è cresciuto del 7,5% a 285 milioni di euro. Le vendite sono salite dell’11% a 6,69 mld di euro, grazie alle acquisizioni e alla relativa forza del dollaro, in perfetta sintonia con le attese del mercato. “In un contesto economico variabile, crediamo che registreremo una solida crescita anche nel prossimo trimestre”, ha dichiarato il Ceo John Rishton. Sulla piazza di Amsterdam le azioni della società stanno lasciando sul parterre oltre tre punti e mezzo percentuali.