DELPHI LICENZIA E CHIUDE IMPIANTI, ANCHE IN ITALIA

29 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Delphi Automotive Systems (DPH – Nyse), il primo produttore al mondo di componenti per auto, ha annunciato questa mattina il prossimo taglio di 11.500 posti di lavoro, o il 5,4% dello staff, e la chiusura di alcuni stabilimenti di produzione, tra cui quello di Casoli in Italia.

La societa’ del Michigan, il cui piano di ristrutturazione dovrebbe protrarsi fino al prossimo anno, prevede nel primo trimestre un onere straordinario di $400 milioni dovuto proprio alla ristrutturazione della societa’.

Tra gli impianti che verranno chiusi, oltre a quello italiano, anche tre negli Stati Uniti (Alabama, Arizona e Michigan), uno in Brasile, Francia, Germania e Gran Bretagna.

Verificare le quotazioni in tempo reale nella sezione BOOK USA

, presenti sul circuito Island ECN, che trovate sul menu in cima alla pagina.