Decollata navicella spaziale russa Soyuz: in orbita intorno alla terra

14 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – La navicella russa Soyuz è decollata questa mattina del cosmodromo di Baikonur (Kazakistan) alla volta della stazione spaziale internazionale (Iss), con a bordo due membri di equipaggio russi e uno americano.

I russi Anton Shklaperov e Anatoli Ivanishine, oltre all’americano Dan Burbank, sono partiti verso le 05:14 italiane – sotto la neve – dal cosmodromo russo che si trova in Kazakistan, a bordo di una navetta Soyuz-TMA lanciata da un razzo Soyuz-FG.

La capsula Soyuz è stata messa con successo in orbita intorno alla terra, ha indicato il centro di controllo. Deve agganciarsi all’Iss il 16 novembre alle 6.33 italiane, dopo due giorni di volo. “Tutto è normale e ci sentiamo bene”, ha dichiarato l’equipaggio alla torre di controllo. I tre uomini raggiungeranno a bordo dell’Iss Mike Fossum (Usa), Satoshi Furukawa (Giappone) e Sergei Volkov (Russia).

Non e’ la prima volta che russi e americani si rendono protagonisti di una collaborazione in una missione spaziale. Il 14 marzo di 16 anni fa, nel 1995, l’astronauta Norman Thagard era diventato il primo americano a guidare un veicolo spaziale russo, diventando il primo “cosmonauta” americano della storia