Debiti: Usa ostaggio della Cina

16 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Le riserve cinesi di titoli del Tesoro USA sono aumentati di 12,2 miliardi dollari arrivando al livello record di 1.317 miliardi dollari nel mese di novembre, secondo i dati diffusi dal sito web del Dipartimento del Tesoro. Le partecipazioni del Giappone invece sono aumentate 12 miliardi dollari a 1.186 miliardi dollari.

Le cifre, che dovevano essere pubblicate domani, sono state inavvertitamente postate sul sito web del Tesoro.

Le riserve in valuta estera della Cina, che hanno raggiunto il record mondiale di 3.820 miliardi dollari alla fine di dicembre. Afflussi di capitali e gli interventi per limitare il rialzo delle quotazioni dello yuan hanno contribuito alla costruizione da parte della Cina di riserve monetarie pari a un terzo del totale mondiale.

“Il largo differenziale di tasso di interesse e il costante apprezzamento del renminbi hanno contribuito ai grandi afflussi di arbitraggio in Cina, una situazione resa ancora più facile dalla crescente integrazione finanziaria della Cina e dall’internazionalizzazione del renminbi, secondo l’economista di UBS Wang Tao in un rapporto sui dati della Cina.

Un portavoce del Tesoro ha detto che a causa di un errore, quantità limitate di dati sono stati pubblicate sul sito web del dipartimento e sono stati rimossi non appena questo errore è stato scoperto.

Lo yuan questa settimana ha raggiunto la di quotazione di 6,0406 yuan per dollaro, il più forte da quando il governo ha unificato i cambi ufficiali e di mercato alla fine del 1993. Gli ultimi dati sulle partecipazioni in valuta estera della Cina sono in contrasto con le dichiarazioni di Yi Gang, vicegovernatore della banca centrale cinese, che avevo detto in novembre che “non era più nell’interesse della Cina accumulare riserve di valuta estera’. (da Bloomberg)