De Tomaso: storica azienda auto contesa da Cina e Svizzera

27 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La De Tomaso, storica azienda automobilistica fallita nel 2012, potrebbe finire nelle mani di un gruppo cinese. Una delle due offerte presentate per rilevare l’azienda al Tribunale di Torino è infatti di una holding di Hong Kong con sede legale alle Isole Vergini, la Ideal Team Venture Limited.

E’ quest’ultima che si è aggiudicata il primo round, con un’offerta da 510 mila euro contro i 500 mila della concorrente L3 Holding, una cordata svizzero-lussemburghese con sede a Chiasso e partner la lussemburghese Genii Capital, con partecipazioni nella Lotus e nella Polaroid.

Gli svizzeri a differenza dei cinesi hanno presentato un piano industriale da realizzare, dicono, nel Torinese, tra il 2017 e il 2021, assumendo 60 dipendenti per poi arrivare a 360. Il Tribunale di Torino si riserva ora entro dieci giorni di decidere.

“La gara odierna è stata vinta da Ideal Team che ha presentato la migliore offerta economica, ma occorre capire se è congrua. In questi dieci giorni chiunque può offrire un importo che sia superiore del 10% ai 510mila euro per aggiudicarsi la De Tomaso. Inoltre occorre capire se le offerte di oggi sono congrue”, ha spiegato Iozzo, dello Studio fallimentare Stasi, che segue la vicenda. Se il giudice non giudicasse congrue le offerte potrebbe perfino aprire un nuovo bando. Insomma la partita è ancora aperta. (mt)