Davos, il meeting dei potenti del mondo 2022 si terrà dal 22 al 26 maggio

21 Gennaio 2022, di Massimiliano Volpe

Dopo il rinvio di gennaio a causa della pandemia, il World Economic Forum ha reso noto che il meeting del 2022 si terrà da domenica 22 a giovedì 26 maggio a Davos.

Tema dell’edizione 2022 del vertice, che da anni riunisce nel mese di gennaio i gradi del mondo nella località montana svizzera, sarà “Lavorare insieme, ripristinare la fiducia”. Gli argomenti all’ordine del giorno includeranno la ripresa dalla pandemia, la lotta ai cambiamenti climatici, la costruzione di un futuro migliore per il lavoro, l’accelerazione del capitalismo e l’utilizzo delle tecnologie della Quarta Rivoluzione Industriale.

“Dopo tutti gli incontri virtuali che si sono svolti negli ultimi due anni, i leader della politica, degli affari e della società civile devono finalmente riunirsi nuovamente di persona. Dobbiamo creare l’atmosfera di fiducia che è necessaria per accelerare la collaborazione e per affrontare le molteplici sfide che dobbiamo affrontare” ha dichiarato Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum.

Davos nel mirino dei complottisti

Da sempre il vertice di Davos è considerato dai complottisti come un luogo dove le elite dei paesi industrializzati mettono a punto i loro piani per controllare il mondo.

In particolare, il tema dell’edizione dello scorso anno (rinviata a causa della pandemia) dedicata al Grande Reset aveva provocato parecchio scalpore tra i complottisti che hanno legato il titolo ad una teoria della cospirazione secondo la quale il Covid verrebbe utilizzato per introdurre un Nuovo Ordine Mondiale.

Nonostante queste dicerie,  dopo una pausa di due anni (salvo alcuni webinar online), il meeting 2022 di Davos dovrebbe consentire ai leader del mondo politico, della finanza e dell’economia, di incontrarsi nuovamente di persona per fare il punto sullo stato del mondo e dar vita a nuove partnership e politiche comuni per il futuro.

Secondo quanto reso noto dagli organizzatori il meeting di maggio si terrà in presenza solo se ci siano tutte le condizioni necessarie per garantire la salute e la sicurezza dei suoi partecipanti e della comunità ospitante.