Damiani, ricavi consolidati in calo nei primi 9 mesi dell’esercizio 2009/10

10 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nel corso del primi 9 mesi dell’esercizio 2009/2010, il Gruppo ha conseguito Ricavi consolidati pari a 118,4 milioni di euro, rispetto ai 126,8 milioni di euro registrati nell’analogo periodo dell’esercizio precedente, con una variazione negativa del 6,6%, a tassi di cambio correnti e del 7,3% a tassi di cambio costanti In particolare, nel terzo trimestre dell’esercizio 2009/2010, i ricavi consolidati sono stati pari a 62,1 milioni di euro con una crescita del 2,3% a tassi di cambio correnti rispetto al corrispondente periodo dello scorso esercizio. A livello reddituale nei primi nove mesi dell’esercizio 2009/2010 il Gruppo Damiani ha registrato un Ebitda consolidato negativo pari a -0,6 milioni di euro rispetto ai 14,7 milioni di euro positivi registrati al 31 dicembre 2008. In particolare nel terzo trimestre, l’EBITDA condsolidato è stato pari a 6,3 mln di euro rispetto ai 2,4 milioni di euro (al netto dei proventi di cambio già menzionati) del corrispondente periodo dell’esercizio 2008/2009. Il risultato operativo consolidato è stato negativo nei primi nove mesi dell’esercizio 2009/2010 e pari a 4,2 milioni di euro, in decremento rispetto a 11,7 milioni di euro positivi al 31 dicembre 2008. Il Gruppo ha chiuso i primi nove mesi dell’esercizio 2009/2010 con un risultato netto consolidato negativo e pari a -7,4 milioni di euro rispetto a 7,7 milioni di euro positivi conseguiti il 31 dicembre 2008. Al 31 dicembre 2009, il Gruppo presenta un indebitamento netto per 54,6 milioni di euro in peggioramento di 16,2 milioni di euro rispetto ai 38,4 milioni di euro al 31 marzo 2009.