DALLA CINA CON FURORE

28 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
È il broker a crescita più rapida nel mondo.
Ed è cinese. Si chiama Citic Securities,
controllata da China International
Trust and Investment Company, più semplicemente
Citic, una sorta di mega Iri in
salsa orientale. La holding statale nacque
con il beneplacito di Deng Xiaoping
nel 1979, ma dall’ingegno di Rong Yiren,
dal 1993 al 1997 vicepresidente della Repubblica
popolare cinese. E oggi la sua
divisione di brokerage – come riportato
da Bloomberg.com – sfida Goldman Sachs,
Morgan Stanley e Merril Lynch per
la leadership mondiale.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Fondata solo 12
anni fa, la brokerage firm con sede a Pechino
ha ora una capitalizzazione di mercato
di 40,7 miliardi di dollari, 8,8 miliardi
più di Lehman Brothers, 24,4 miliardi
più di Bear Stearns e 16,4 miliardi oltre
Charles Schwab, dopo essere cresciuta
più di tre volte nel 2007. Anche Haitong
Securities, il numero due in Cina, ha
eclissato Bear Stearns, dal momento che
il settimo broker americano ha perso 37
miliardi di valore quest’anno. «Le prospettive
sono decisamente brillanti per i
broker cinesi, che continueranno a crescere
col mercato», ha detto Chan Kum
Kong, che gestisce 15 miliardi presso
Dbs Asset Management a Singapore, società
che possiede quote di Citic. «Pochi
però riusciranno ad uscire dal mercato
domestico per competere internazionalmente
».

Tuttavia la crescita dei broker cinesi
ha già rivoluzionato la classifica dei
maggiori broker del pianeta per capitalizzazione
di mercato. Un anno fa le società
di Wall Street monopolizzavano le prime
cinque posizioni e la Cina non era rappresentata
nemmeno tra le prime dieci. Citic
ora occupa invece il quarto posto mentre
Haitong, con 22,1 miliardi, è ottava. Ormai
solo Goldman Sachs, Morgan Stanley
e Merrill Lynch restano più grandi
del colosso del Dragone.

Copyright © Bloomberg – Finanza&Mercati. Riproduzione vietata. All rights reserved