Dal 2015 niente più segreto bancario in Europa

8 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Tra quattro anni partirà una lotta spietata all’evasione fiscale in Europa. I 27 ministri Ue delle Finanze riuniti ieri all’Ecofin hanno infatti trovato un accordo unanime sulle misure anti evasione, cancellando di fatto il segreto bancario. In questo modo gli Stati membri potranno scambiarsi automaticamente informazioni sui contribuenti e non potranno più rifiutarsi di fornire dati basandosi sul presupposto che questi sono detenuti da banche o altri istituti finanziari. Il “si” è giunto anche da Austria e Lussemburgo. Finalmente, dunque, è stata recepita l’invocazione alla trasparenza da parte dell’Ocse. Soddisfatto il ministro dell’Econimia Giulio Tremonti, secondo cui in questo modo verranno frenati anche gli accordi bilaterali con Paesi extra UE.