Da oggi siamo 7 miliardi: in India festeggiano Nargis

31 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – E’ nata nello stato di Lucknow, che in italiano potrebbe suonare piu’ o meno come “Fortuna adesso”. E chissa’ che questo non sia di buon auspicio. La piccola Nargis, nata alle 7,20 ora locale, e’ stata individuata come abitante della Terra numero 7.000.000.000. In realta’ e’ impossibile stabilire l’esatto momento in cui e’ avvenuto il superamenteo della soglia. Si tratta piu’ che altro una convenzione.

Il record era stato idealmente collocato nell’ultimo giorno di ottobre e l’associazione non governativa Plan International aveva tenuto monitorate alcune donne il cui parto era previsto in coincidenza con questa data, per potere individuare colui o colei che sarebbe divenuto il simbolo della crescita del pianeta, con tutte le ripercussioni che questo comporta.

Il numero record della popolazione mondiale dovrebbe essere un segno di una miglioramento della qualita’ della vita. Ma non tutti hanno tratto vantaggio dal superamento di questa soglia. Non e’ un caso che il bambino numero 7 miliardi abbia visto la luce in India, un paese dove nascono 51 esseri umani al minuto. E uno stato dove nonostante la rapida crescita economica il divario tra ricchi (pochi) e poveri (tanti) e’ ancora enorme.

I paesi in via di sviluppo come India sono un paradosso. Da una parte lo sviluppo esponenziale, la crescente prosperita’ e il miglioramento dell’igiene sono indici chiari di un innalzamento dei livelli di benessere nel paese. Dall’altro pero’ c’e’ il gigantesco peso dei livelli di poverta’, e la netta carenza di servizi di assistenza sanitaria e altre necessita’ di prim’ordine in gran parte dello stato asiatico.

Nargis e’ nata in un ospedale rurale dell’Uttar Pradesh, a circa 70 chilometri dalla capitale dello stato Lucknow. E’ venuta al mondo alle 7,20 ora locale da una madre di 23 anni e un padre di 25 nel piccolo villaggio di Mall. La Ong seguiva da vicino sette donne il cui parto era previsto per oggi e aveva scelto l’Uttar Pradesh per l’esperimento in ragione dell’alto tasso di fertilità della zona e in base ad alcune indicazioni delle Nazioni Unite secondo cui l’essere umano numero sette miliardi sarebbe nato in questa data e proprio in questa regione.

Con 1,2 miliardi di abitanti l’India è il secondo paese piu’ popoloso al mondo e dovrebbe superare la popolazione cinese entro il 2015. Le Filippine sono invece il dodicesimo paese piu’ popoloso al mondo e il parlamento sta discutendo una legge sulla promozione della contraccezione, avversata dalla chiesa cattolica.