DA CINA STRETTA MONETARIA ANTI-INFLAZIONE

19 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

La banca centrale cinese ha segnalato oggi con un’operazione di mercato che la stretta quantitativa e’ ancora intatta, ma ambisce a spostare il drenaggio di fondi a piu’ lungo termine per tenere sotto controllo la crescita di prestiti e combattere l’inflazione. La Banca del Popolo di Cina ha posto in asta 24 miliardi di yuan di scadenze a un anno con un rendimento a 1,9264%, hanno detto i trader, al di sopra delle previsioni di mercato di 1,84-1,89% e in rialzo di 8 punti base rispetto al livello della scorsa settimana. La Cina ha scosso i mercati finanziari muovendosi piu’ rapidamente di quanto atteso per stringere il suo controllo sulla liquidita’ in concomitanza a una forte ripresa e a un rialzo dei prezzi che minacciamo un surriscaldamento della terza economia mondiale.