Crisi: Weber, non condivido paure di double dip

8 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I requisiti di capitale più elevato per le banche non ostacoleranno la crescita economica. Questo il pensiero espresso da Alex Weber, membro della Bce, in una conferenza a Francoforte. Le banche in tutto il mondo si oppongono alle modifiche proposte dal Comitato di Basilea sulla vigilanza bancaria, sostenendo che le nuove norme costringeraranno a tagliare i prestiti. In merito alla crisi, Weber sostiene che non è finita e che non si può escludere una retromarcia dei mercati finanziari anche se “non condivido le paure di un double dip (doppia recessione)”, afferma Weber.