Crisi, una impresa su quattro ha problemi con la banca

19 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Imprese ancora in difficoltà a far fronte al proprio fabbisogno finanziario nel secondo trimestre del 2010. Lo rileva l’dall’Osservatorio sul credito per le imprese del commercio, del turismo e dei servizi nel secondo trimestre del 2010 realizzato da Confcommercio in collaborazione con Format Ricerche di Mercato. Non ce la fa quasi il 14% del campione e diminuiscono le imprese in grado di fronteggiare autonomamente questa esigenza; parallelamente, una impresa su quattro registra un irrigidimento nell’offerta di credito, perchè ha ottenuto un importo inferiore a quello richiesto o si è vista rifiutare del tutto la richiesta del finanziamento. Sempre sul versante dell’offerta di credito, a fronte di una sostanziale stabilità per quanto riguarda i costi del finanziamento e le garanzie richieste dalle banche, le imprese avvertono un peggioramento dei costi dei servizi bancari e delle altre condizioni. Da segnalare, infine – ed è la prima volta che accade da un anno a questa parte – l’andamento positivo, superiore anche alla media nazionale, delle imprese del Mezzogiorno per quanto riguarda l’ottenimento dei finanziamenti, pur a fronte di un incremento del costo dei finanziamenti.