Crisi Ucraina, attesa svolta nelle trattative. Borse in forte rialzo

29 Marzo 2022, di Massimiliano Volpe

Le trattative di pace per la guerra in Ucraina potrebbe essere ad un punto di svolta: secondo alcune indiscrezioni in serata si potrebbe arrivare ad una tregua nei combattimenti e ad un accordo  tra Russia e Ucraina.

Secondo quanto riferito da uno stretto collaboratore del presidente ucraino Volodymyr Zelensky le trattative di pace tra le delegazioni russe ed ucraine attualmente in corso in Turchia, e alle quali partecipa anche il magnate russo Roman Abramovc, sono prossime ad un accordo che potrebbe essere siglato già entro la serata di oggi.

Su queste indiscrezioni i listini sono subito entrati subito in fibrillazione e a Piazza Affari l’indice Ftse Mib segna un progresso di oltre il 3% come anche il Dax a Francoforte. A Parigi il Cac40 è in rialzo del 3,25%. Positivi anche i future sui principali indici Usa. I mercati sembrano così scommettere su di un’imminente tregua.

Crisi Ucraina, trattative vicine ad un accordo

Dopo oltre 30 giorni di combattimenti e numerosi incontri tra varie delegazioni finalmente i colloqui di pace tra Russia e Ucraina sembrano arrivati ad un punto di svolta.

Secondo Mykhaylo Podolyak, consigliere politico del presidente ucraino Zelensky, le delegazioni stanno discutendo a Istanbul di un possibile cessate il fuoco ed una dichiarazione in tal senso verrà rilasciata tra diverse ore.

Sono numerosi i punti all’ordine del giorno di questi colloqui ed è ancora presto per capire le basi dell’accordo tra Kiev e Mosca. Secondo quanto fatto sapere dalla delegazione ucraina Kiev non entrerà nella Nato ma la sua candidatura per entrare nell’Unione europea non può essere bloccata.