Crisi persiste, ma mai prima d’ora tanti miliardari nel mondo

7 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Con 2.170 miliardari nel mondo, il 2013 fa segnare un nuovo record secondo l’ultima indagine “World Ultra Wealth” svolta dalla Ubs, la principale banca elvetica, e dal gabinetto di ricerche Wealth-X.

Salta subito agli occhi il balzo in avanti dell’Asia: è la crescita del numero dei miliardari in questo continente che ha permesso di veder aumentare il numero complessivo dello 0,5% rispetto al 2012. Ma l’America del Nord resta la regione del mondo dove la fortuna dei miliardari è la più elevata. L’Egitto detiene il record dei miliardari del continente africano.

Lo studio dimostra anche che la crisi finanziaria ha avuto un impatto molto limitato sulla fortuna dei Paperoni: tra il 2009 e il 2013, sono stati recensiti 810 nuovi miliardari – ricorda il sito di Le Matin – e le ricchezze accumulate hanno raggiunto i 6.500 milioni di miliardi di dollari, una cifra “sufficiente a finanziare il deficit di bilancio Usa fino al 2024”, suggeriscono gli autori del rapporto.

Il 60% dei miliardari sono dei self-made-man, mentre il 40% ha ereditato la sua fortuna.

Sul continente europeo, al primo posto è la Germania (148), il Regno Unito (135), la Russia (108) e la Francia (64). Molti super ricchi hanno scelto come residenza St-Moritz, Gstaad e Verbier, notissime località sciistiche nelle Alpi svizzere. E la Svizzera (61) è al settimo posto nella classifica dei plurimilionari.

L’uomo più ricco d’Europa vive vicino a Losanna.
(TMNews)