CRISI MUTUI: DRAGHI, ALLA FINE PAGHERANNO I CONTRIBUENTI

21 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

“L’ipotesi più solida è che alla fine il contribuente pagherà “. Questa la risposta del Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, alla domanda posta in Senato su chi con maggior probabilità pagherà l’aumento del debito Usa per dar vita al fondo di 700 miliardi di dollari per garantire il funzionamento del sistema finanziario.


“Se si guarda alla storia dei salvataggi – spiega – spesso lo Stato ha fatto buoni affari: prima ricapitalizza poi rivende le azioni a prezzi più alti.


Alla fine quindi è possibile che il Governo Usa faccia un buon affare ma è difficile sapere cosa succederà alla fine. L’ipotesi più solida è che pagherà il contribuente”.