Crisi debito: Berlino continua a spingere per nuovi piani di austerità

1 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – L’Eurozona deve continuare con la strada imboccata, verso un percorso di ripresa contraddistinto da continue misure di austerità. Fondamentale sapere riportare i conti in ordine per poter puntare a una crescita sostenibile di più lungo periodo. È quanto ribadisce il ministro delle Finanze della Germania, Wolfgang Schäuble.

“La prima condizione per avere una crescita economica sostenibile in tutta Europa è continuare con il processo di consolidamento dei bilanci“, ha detto Schäuble durante una conferenza stampa con la sua controparte spagnola, Luis de Guindos. “Se adesso parliamo di crescita, non deve essere inteso come un cambiamento di direzione. Sarebbe un errore”.

Le sue parole seguono quelle della Cancelliera tedesca Angela Merkel, rimarcano il filone fortemente criticato di recente in tutta l’Eurozona, specialmente in Francia (in fase delle Presidenziali), Olanda e Grecia (elezioni il 6 maggio), dove si assiste a una crescente visione euroscettica e contraria alle attuali, eccessive, misure di austerità, verso piu’ incoraggianti riforme che vadano a stimolare la crescita come componente necessaria per poter ripagare il debito.