Crisi: Codacons, sacrosnta proposta Ue per tassa su banche

17 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sacrosanta per il Codacons la proposta del Consiglio Europeo di introdurre un “prelievo” sugli istituti finanziari per far sì che contribuiscano al costo della crisi. “Considerando che le banche hanno avuto un ruolo fondamentale nel generare la crisi economica in atto, crediamo sia giusto introdurre un prelievo coatto nei loro confronti da parti dei paesi dell’UE – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Prelievo che deve essere di entità non indifferente, e rapportato specie in Italia ai loro guadagni stratosferici’. “Al tempo stesso però l’Unione Europea deve vigilare con la massima severità perchè il costo di tale tassa non venga scaricato dagli istituti di credito sugli utenti. Ipotesi che, conoscendo le banche italiane, è più che probabile’ – conclude Rienzi.