CRAC LEHMAN: ATTACCO DELLE BANCHE FRANCESI

25 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Miliardi di dollari di risarcimento. Alcune banche francesi (tra le quali BNP- Paribas, Société Générale, Dexia e la Caisse d’Epargne) hanno intrapreso un’azione legale per le perdite subite a seguito del fallimento della banca d’investimenti statunitense Lehman Brothers. Lo indicano i documenti pubblicati sul sito della società che gestisce i reclami.

I RECLAMI – Secondo i documenti pubblicati sul sito di “Epiq Systems”, la BNP Paribas reclama circa 1,3 miliardi di dollari, la Soc Gen circa 800 milioni, Dexia circa 400 milioni e la Caisse d’Epargne 118 milioni. A reclamare soldi al tribunale del distretto di New York che gestisce la liquidazione vi sono anche il gruppo assicurativo Axa e società come Air France, le ferrovie francesi SNCF e Vinci. Al momento del suo fallimento, il 15 settembre 2008 la banca americana aveva 613 miliardi di dollari di debiti e 639 miliardi di asset. Le banche o le società lese avevano tempo fino al 22 settembre scorso per depositare i loro reclami.

Copyright © Il Corriere della Sera. All rights reserved