Cr Bergamasco vede aumentare l’utile netto nel 1° semestre

26 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La raccolta diretta del Credito Bergamasco nel 1° semestre dell’anno si è attestata a 10.114,4 milioni, a fronte degli 11.511,2 milioni di un anno prima e degli 11.328,3 milioni del 31.12.2009. La raccolta indiretta della banca – comprensiva dei citati prestiti obbligazionari emessi dalla Capogruppo – si è fissata a 10.320,9 milioni, con un progresso del 7,4% rispetto ai 9.607,6 milioni del 30.6.2009 e dello 0,7% rispetto ai 10.251,3 milioni di fine 2009. La raccolta totale da clientela si è così attestata a 20.435,3 milioni, a fronte dei 21.118,8 milioni del 30.6.2009 (21.579,7 milioni il valore di fine 2009). A testimonianza del continuo sostegno fornito all’economia del territorio, gli impieghi netti verso la clientela si sono fissati a 12.682,6 milioni, con un’espansione del 13,7% rispetto agli 11.154 milioni del 30.6.2009 e dell’8,9% nei confronti degli 11.648,3 milioni del 31.12.2009. Il risultato lordo dell’operatività corrente si è così fissato a 92,9 milioni; non considerando le poste non ricorrenti, il risultato lordo dell’operatività corrente si è attestato a 92,3 milioni, a fronte dei 90,8 milioni del 30.6.2009 (+1,6%). L’utile netto di periodo si è attestato a 63,5 milioni, contro i 38,6 milioni del 30.6.2009.