Coronavirus: oggi riunione G7, i grandi del mondo valutano misure

3 Marzo 2020, di Alessandra Caparello

L’emergenza coronavirus impatta sull’economia e sui mercati. La Commissione europea lancia una task force europea per affrontare la situazione, con il Commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni che ha dichiarato che l’Ue è pronta a utilizzare tutte le opzioni di politica disponibili se e quando necessario.

G7: cosa uscirà dall’incontro telefonico

Oggi è prevista una teleconferenza tra i ministri finanziari del G7 e i governatori centrali per discutere le misure da prendere. Secondo le indiscrezioni riportate da Reuters però dall’incontro telefonico ne deriverà un generale impegno alla collaborazione e non interventi mirati su fisco e politica monetaria.

Una fonte vicina ha affermato che nel documento finale successivo alla conference call, i paesi del G7 si impegneranno a lavorare insieme per mitigare i danni alle loro economie derivanti dall’epidemia che si sta diffondendo rapidamente. Un’altra fonte sempre a Reuters ha detto che i membri del G7 esprimeranno la loro determinazione per un’azione congiunta e coordinata, se necessario, per limitare l’impatto del coronavirus sull’economia globale.

Siamo ancora all’inizio dell’epidemia. E non è ancora possibile prevedere come si svilupperà l’epidemia. Quindi l’impressione è che sia ancora troppo presto per un passo del genere”.

Così ha detto la seconda fonte del G7. Stephen Innes, chief market strategist di AxiCorp, ha sottolineato che un tale messaggio da parte del G7 non è quello che i mercati speravano.

“In questa fase, non credo che i membri del G7 siano disposti a mostrare la loro disponibilità a stimoli fiscali e stanno trattenendo le loro munizioni per una data successiva, una volta che potranno quantificare meglio lo shock sul lato dell’offerta da parte del Covid19″.

Domani, mercoledì 4 marzo, sempre in teleconferenza si terrà una pre-riunione dell’Eurogruppo, che si riunirà il prossimo 16 marzo, alle quali parteciperà il nostro Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.