Contratti: Confcommercio, per rinnovo terziario più competitività e produttività

28 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Considerata la situazione non certo rosea del settore che ancora risente della crisi congiunturale e dello stallo dei consumi è necessario che l’agenda del rinnovo contrattuale contenga, innanzitutto, responsabilità e coinvolgimento delle Parti Sociali per invertire la tendenza in atto. Lo sottolinea Confcommercio in una nota dopo l’incontro di oggi con le rappresentanze sindacali dei lavoratori del terziario Filcams-CGIL Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL per l’avvio della trattativa per il rinnovo del CCNL terziario. Occorrerà quindi – continua la nota – lavorare insieme, senza barriere ideologiche, per irrobustire la crescita economica promuovendo un’azione comune per l’alleggerimento della pressione fiscale e per il sostegno anche della domanda interna. Infine – conclude Confcommercio – rimane di primaria importanza l’azione sulle leve della competitività e della maggiore produttività del lavoro, che nelle imprese del Terziario si traduce in valore aggiunto alla capacità di offrire un servizio di qualità.