Conte mette in allerta i mercati: “misure rivoluzionarie”

6 Giugno 2018, di Daniele Chicca

Il premier Giuseppe Conte ha promesso che il suo governo si impegnerà a ridurre il divario di crescita tra l’Italia e il resto d’Europa, in modo che la terza forza dell’area euro possa diminuire il suo debito kolossal attraverso un’espansione del Pil e non passando da misure di austerity impopolari. Anzi, il suo esecutivo ‘del cambiamento’ ha in mente “misure rivoluzionarie“, fatte di spese allegre, tagli al fisco e ai vitalizi, revisione delle leggi fallimentari. Nel mirino del governo Conte finiranno anche le multinazionali che nascondo i loro patrimoni nei “paradisi artificiali”.

Quello pronunciato dall’avvocato 53enne al Senato, dove il neonato governo a traino Lega-M5S ha ottenuto la fiducia dell’aula, che numericamente era scontata, è stato un discorso all’insegna del trumpismo, senza però che il presidente del Consiglio in carica lanciasse un affronto all’Europa. Il riferimento a misure populiste e poco attente ai vincoli di bilancio non è piaciuto ai mercati, tuttavia, con lo Spread che si è ampliato di una trentina di punti base e con Piazza Affari che ha perso l’1,2% dopo una seduta quasi sempre in territorio positivo.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 6 Giugno 20189:48

Torna a salire lo spread Btp-Bund nel giorno del voto di fiducia al governo Conte alla Camera. Dopo l’avvio dei mercati finanziari, il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e quelli tedeschi è passato in pochi minuti da 238 a 250 punti base.

Daniele Chicca 6 Giugno 201810:32

L’apertura di giornata è nervosa per la Borsa italiana, con le banche tra le più penalizzate per via dell’espansione dello spread, risalito in area 250 punti base. L’Europa guarda con grande attenzione alla riunione della Bce della prossima settimana, quando non è da escludere che venga annunciata la fine del Quantitative Easing. Sul Forex, euro in rialzo sopra quota 1,17 dollari. Sull’azionario milanese si salvano solo Mediaset e Stmicroelectronics.

Daniele Chicca 6 Giugno 201811:17

Sul Forex, l’euro sale sui massimi di dieci giorni, favorito dalle parole aggressive di Praet secondo cui tra una settimana, durante la riunione della Bce del 14 giugno, si deciderà futuro QE (ossia se mettere fine o meno al piano di allentamento monetario). 

Al contempo i rendimenti dei Bond dell’area vengono messi sotto pressione e questo pesa inevitabilmente su alcuni titoli finanziari, puniti a loro volta per le incertezze politiche in Italia e l’ampliamento dello Spread tra BTp e Bund tedeschi decennali. L’Euro fa segnare un progresso del +0,3% a quota $1,1747. L’indice MSCI delle 47 Borse mondiali principali avanza dello 0,24% circa, grazie soprattutto alla performance molto positiva di alcune piazze asiatiche.

Forexlive Image View

Daniele Chicca 6 Giugno 201811:18

Sul Forexl’euro sale sui massimi di dieci giorni, favorito dalle parole aggressive di Praet secondo cui tra una settimana, durante la riunione della Bce del 14 giugno, si deciderà futuro QE (ossia se mettere fine o meno al piano di allentamento monetario). 

Al contempo i rendimenti dei Bond dell’area vengono messi sotto pressione e questo pesa inevitabilmente su alcuni titoli finanziari, puniti a loro volta per le incertezze politiche in Italia e l’ampliamento dello Spread tra BTp e Bund tedeschi decennali. L’Euro fa segnare un progresso del +0,3% a quota $1,1747. L’indice MSCI delle 47 Borse mondiali principali avanza dello 0,24% circa, grazie soprattutto alla performance molto positiva di alcune piazze asiatiche. Va peggio ai listini europei, con la Borsa di Milano che cede invece l’1,4%. 

Daniele Chicca 6 Giugno 201811:20

Gli investitori hanno paura che i piani fiscali del governo Conte non saranno aiutati dalle azioni della Bce. Se dovesse chiudere i rubinetti a fine anno, verranno a mancare sostegni finanziari e creditizi importanti per l’Italia. Il tasso a dieci anni dei BTp è quello che sale di più tra i Bond governativi europei, mettendo a segno un progresso di 15 punti base al 2,91%. Paul Donovan, chief economist di UBS Global Wealth Management stima che il programma di acquisto di Bond della Bce si concluderà entro la fine del 2018.

Daniele Chicca 6 Giugno 201813:52

Tornando alle parole da falco pronunciate da Praet a Berlino, il chief economist ha sottolineato che la rigidità del mercato del lavoro si sta traducendo in un’accelerazione della crescita dei salari. Un eventualità di questo tipo alimenterebbe di riflesso l’inflazione e questo è un segno del fatto che la Bce non è preoccupata dalla situazione italiana e continuerà per la sua strada che è quella di centrare l’obiettivo del 2% di inflazione.

Le parole sono destinate a sostenere il cross euro dollaro sul Forex e al contempo a mettere pressione si BTp, che infatti oggi stanno cedendo terreno sul mercato secondario.

Daniele Chicca 6 Giugno 201816:09

In aprile il deficit commerciale Usa con l’estero si è ridotto a 46,2 miliardi da quota 50. Le attese erano per un dato pari a 49 miliardi di dollari. Le esportazioni sono cresciute dello 0,3% dopo il +2,2% del mese precedente, mentre le importazioni, complici probabilmente anche i dazi all’import di alcuni prodotti come alluminio e acciaio imposti dall’amministrazione Trump o la previsione dell’arrivo di questi, si sono contratte dello 0,2% dopo la flessione dell’1,4% del mese antecedente.

In tema di guerra commerciale, il deficit con la Cina si è però espanso a 27,96 miliardi dai 25,88 miliardi di dollari segnati a marzo. Rispetto ai primi quattro mesi del 2017, il deficit si è espanso di 13 miliardi. Anche il deficit con l’UE si è ampliato a 14,642 da 12,146 miliardi. Il deficit tra Usa e Opec è stato pari a 3,24 miliardi dopo i 768 milioni di marzo. Il deficit su base trimestrale si è attestato a 201,8 miliardi dai 181 di un anno prima.

Forexlive Image View

Daniele Chicca 6 Giugno 201816:15

Apertura in progresso per gli indici principali della Borsa Usa. Saltano all’occhio i guadagni dei titoli della casa di auto elettriche Tesla e della compagnia assicurativa United Health. L’indice dei tecnologici del Nasdaq si appresta a chiudere la seduta su un nuovo record assoluto.

Il listino delle blue chip Dow Jones sale di 54,16 punti (+0,22%) a quota 24.854,14. L’indice allargato S&P 5000 guadagna 4,45 punti (+0,16%) in area 2.753,25, mentre il paniere Nasdaq avanza di 14,94 punti (+0,2%) a quota 7.652,81.

Daniele Chicca 6 Giugno 201816:43

Salvini: “Riforma Fornero smontata pezzo per pezzo”

Sul fronte politico, dopo che il premier Giuseppe Conte ha promesso ieri al Senato “misure rivoluzionarie”, senza però entrare gran che nel merito dei piani che maggiormente interessano gli investitori, come per esempio aumento dell’IVA, riforma delle pensioni, flat tax e reddito di cittadinanza, il capo del Tesoro Giovanni Tria ha specificato in un articolo ancora inedito che aumentare gli investimenti pubblici nelle infrastrutture non andrà a incidere sulla traiettoria del debito pubblico.

A fare un po’ di chiarezza sui piani “rivoluzionari” del governo in materia fiscale e previdenziale ci ha provato Matteo Salvini, vice premier e ministro degli Interni del neonato governo giallo-verde. Secondo il leader della Lega la riforma Fornero “sarà smontata pezzo per pezzo”. Sulla flat tax, Salvini ha detto a Radio Anch’io (ascolta l’audio originale) che ci guadagneranno tutti e che prima sarà attuata per le imprese.

Daniele Chicca 6 Giugno 201817:38

L’azionario europeo ha chiuso in calo, appesantito dall’intensificarsi delle tensioni sui BTp italiani. Il rendimento a due anni dei bond governativi dell’Italia ha testato l’1,5%.

Daniele Chicca 6 Giugno 201817:38

Intanto sul Forex l’euro sale grazie alle parole da falco di Peter Praet e così l’indice della volatilità VIX denominato in dollari scende a 11.

Daniele Chicca 6 Giugno 201817:47

La Borsa di Milano ha chiuso in lieve rialzo una seduta volatile, con il FTSE MIB che ha guadagnato lo 0,26% grazie al rimbalzo di alcuni titoli bancari come Banca Generali, Finecobank e Banco BPM.