CONSOB: NON PROROGATE MISURE RESTRITTIVE SU VENDITE ALLO SCOPERTO

30 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

La Consob ha deciso di non prorogare il “regime restrittivo” attualmente in vigore per le vendite allo scoperto. Lo comunica l’Authority, sottolineando che tuttavia “mantiene efficacia il provvedimento del 29 luglio scorso relativo alle società quotate nei mercati regolamentati italiani e ivi negoziate che siano oggetto di aumenti di capitale deliberati entro il 30 novembre”.

Per queste società, spiega la Consob, “resta in vigore il divieto di vendite allo scoperto: la vendita di azioni, pertanto, deve essere assistita sia dalla disponibilità che dalla proprietà dei titoli da parte dell’ordinante al momento dell’ordine e fino alla data di regolamento dell’operazione. La disposizione si applica fino al giorno di chiusura dell’aumento di capitale. Resta ferma per le società in oggetto – aggiunge l’Autorità – la facoltà, prevista dalla delibera Consob del 15 ottobre scorso, di chiedere alla commissione di essere escluse dall’applicazione del divieto”.

Le nuove disposizioni, conclude la Consob, hanno effetto dalla mezzanotte del primo dicembre 2009.