Confedilizia, colpire evasione legale

23 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

“La prima evasione da colpire, è quella legale, autorizzata cioé da agevolazioni che non hanno ragione d’essere. Le case fantasma non sono solo quelle non accatastate, sono anche quelle che sfuggono al fisco perché coperte da un’ampia rete di protezione”.

E’ quanto dichiara il presidente di Confedilizia, Corrado Sfoza Fogliani, sottolineando come questi immobili “non appartengono a piccoli risparmiatori, ma al grosso capitale e qui, allora, l’azione di recupero delle imposte che non pagano i fondi immobiliari specie di famiglia e le società immobiliari quotate (Siiq) si fa anche morale.

Se sacrifici si devono fare, li devono fare tutti, anche ad evitare effetti distorsivi sul mercato immobiliare. E come i primi soldi guadagnati sono i soldi risparmiati, così le prime imposte che si introitano sono quelle che non si autorizzano per legge ad evadere”.