Condizioni Opa su Endesa, E.On più morbida

23 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

E.On sarebbe disponibile a rinunciare alla seconda condizione a cui vincola l’Opa su Endesa. Il gruppo tedesco avrebbe comunicato alla Cnmv e alla Sec, rispettivamente la Consob spagnola e quella Usa, che è pronta a far cadere il vincolo relativo a raggiungimento di una quota pari al 50,01 per cento del capitale di Endesa. Il 6 marzo scorso E.On già rinuncia alla prima condizione della sua offerta, quella relativa all’abolizione dallo statuto di Endesa della norma che prevede il congelamento al 10 per cento dei diritti di voto. Intanto il board di Caja Madrid si riunirà lunedì prossimo per decidere se aderire o meno all’Opa di E.On.