Concordia: centrato obiettivo rotazione

17 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La Costa Concordia è di nuovo in asse. Le operazioni di rotazione della nave sono completate: lo ha detto il capo della Protezione civile Franco Gabrielli in conferenza stampa.

“Penso che meglio di cosi’ non potesse andare”. Lo ha detto il responsabile del progetto per la Costa, Franco Porcellacchia.

“Oggi abbiamo messo un punto decisivo per l’allontanamento della nave” dall’isola del Giglio. Lo ha detto il capo della protezione civile Franco Gabrielli, annunciando che “l’operazione di parbuckling della Concordia si è conclusa”.

E’ iniziata con applausi e abbracci fra il capo della Protezione civile Franco Gabrielli e i responsabili delle operazioni per Costa, Franco Porcellacchia, e Micoperi, Sergio Girorro, la conferenza stampa in cui e’ stata comunicata la fine della rotazione del relitto.

Intanto, nel porto e a largo, suonavano le sirene delle navi.

Sul lato della Concordia che era sommerso ci sono delle enormi deformazioni, con ogni probabilita’ dovute – spiegano alcuni addetti ai lavori – all’impronta degli scogli. Intanto, e’ stato spiegato in conferenza stampa, il relitto della nave ormai poggia sulla piattaforma creata ad hoc per l’operazione.

E’ sbarcato al Giglio insieme al suo team e e’ stato accolto come una star Nick Sloane , il senior salvage master della Titan Micoperi, che ha diretto le operazioni di rotazione della Concordia, gestendole da una control room galleggiante a pochi metri dal relitto.

“Non mi aspettavo questa reazione dalla gente”, ha detto al suo arrivo. Alcuni abitanti lo stavano aspettando e lo hanno accolto con abbracci e applausi. Sloan e’ stato poi inseguito dalle tv e si e’ fermato a parlare con i giornalisti. “Ci sono molti danni sulla nave e bisogna fare un censimento”. Lo ha detto Nick Sloane, il direttore delle operazioni di rotazione della Concordia, “Tutto il team e’ molto orgoglioso di cio’ che abbiamo fatto”, ha aggiunto Sloane. “Provo sollievo e sono un po’ stanco, mi vado a fare una birra e vado a dormire. Mando un bacio a mia moglie”. Lo ha detto Nick Sloan, il direttore delle operazioni di rotazione della Concordia, tornando sulla terra ferma dopo aver lasciato la control room. (ANSA)