Commodity: le rivolte arabe provocano il crollo dei prezzi agricoli

23 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Il prezzo del frumento e’ in caduta libera per il terzo giorno consecutivo: si tratta del maggior crollo dal 2008. I prezzi di grano, riso e altre commodities agricole (all’interno valori dei futures) scendono per motivi legati ai mercati delle materie prime (Chicago Mercantile Exchange e Chicago Board of Trade) dove gli speculatori sono short prevedendo che le rivolte di popolo in nord Africa, medio oriente e nei paesi arabi provocheranno una drastica contrazione della domanda nella regione, dove viene acquistato circa 1/3 della produzione mondiale. Le popolazioni, gia’ povere, saranno ridotte in ulteriore miseria e cio’ avra’ conseguenze sociali e politiche enormi. Ovviamente anche per i paesi nell’area del Mediterraneo, come l’Italia.

>>>>>QUESTO ARTICOLO E’ RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI. PER LA LETTURA E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.86 euro al giorno.

Gli utenti abbonati possono continuare a leggere l’articolo cliccando >>>[QUI]