COMMISSIONI INTERBANCARIE, ABI SODDISFATTA

20 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 20 apr – L’Associazione Bancaria Italiana esprime “piena soddisfazione” per la decisione dell’Antitrust di accettare la proposta di impegni presentata da Abi e Cogeban, nell’ambito dell’istruttoria sulla definizione delle commissioni interbancarie relative ai servizi di incasso Riba e Rid e al servizio di prelievo bancomat. L’Antitrust ha stabilito che le commissioni bancarie dovranno calare da un minimo dell’11% per il prelievo bancomat da sportelli di altre banche, fino ad arrivare al 64% per il Rid veloce. Il presidente dell’Abi, Corrado Faissola, si è detto convinto che “la riduzione di una delle componenti di costo potrà favorire un ulteriore miglioramento delle condizioni finali praticate al cliente per servizi efficienti, comodi e già ampiamente utilizzati. Le imprese bancarie nelle loro libere ed autonome scelte gestionali terranno senz’altro conto delle considerazioni dell’Autorità garante, al momento della determinazione del prezzo finale praticato ai consumatori”. Il provvedimento emesso dal garante si basa infatti sul presupposto che i risparmi conseguenti alla riduzione dei costi interbancari si risolvano prevalentemente, se non in tutto, in una riduzione del prezzo finale ai consumatori per il prelievo bancomat e alle imprese per i servizi Riba e Rid.