Come affrontare futuro finanziario dei figli fin da quando sono neonati

28 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

L’arrivo di un bambino in una famiglia è motivo di gioia e felicità ma spesso dall’entusiasmo del nuovo arrivato i neo genitori trascurano alcune misure finanziarie chiave. Ecco i sette consigli che su Forbes fornisce Erik Carter, esperto di Financial Finesse.

In primo luogo è bene aggiungere il proprio bambino nella propria polizza di assicurazione sanitaria. Poi sarà opportuno aggiornare le nostre ultime volontà, non solo indicando chi erediterà i nostri beni, ma anche chi sarà il tutore del proprio figlio se dovesse accadere qualcosa ad entrambi i genitori.

Si potrebbe anche aggiungere il vostro bambino come beneficiario su tutti i conti, trust, e le polizze di assicurazione sulla vita che avete (…)  trascurare di aggiornare questi documenti potrebbe portarvi a diseredare inavvertitamente il vostro bambino da una parte significativa dei vostri beni, anche se la vostra volontà è di dividere tutto allo stesso modo tra i figli.

Secondo l’esperto è bene anche assicurarsi di avere un’adeguata assicurazione sulla vita.

Una volta che avete deciso chi si prenderà cura di vostro figlio e ciò che vostro figlio erediterà, vorrete assicurarvi anche che abbia abbastanza per vivere comodamente (…) potrebbe essere necessario acquistare un’assicurazione sulla vita.

E’ utile poi fare un piano per le spese di assistenza all’infanzia, stimando le  spese per la cura dei figli ma sarà ancora più opportuno apportare modifiche al proprio budget.

Naturalmente, l’assicurazione e l’assistenza all’infanzia non sono le uniche spese aggiuntive che dovete sostenere. I bambini sono costosi, ma ci sono alcune cose che puoi fare per renderli un po’ meno costosi. Per esempio, probabilmente non ha senso spendere un sacco di soldi per l’abbigliamento (….) è consigliabile quindi acquistare vestiti per bambini presso outlet . Così si possono acquistare anche giocattoli e mobili per bambini usati. Loro non conoscono la differenza.

Infine gli ultimi due consigli dell’esperto, da una parte considerare di risparmiare  per le spese di istruzione – considerando anche i vantaggi dal punto di vista fiscale – e dall’altra iniziare ad insegnare ai propri figli buone abitudini finanziarie.

Non è mai troppo presto (o troppo tardi) per iniziare ad apprendere le abitudini che possono aiutare a plasmare la vita finanziaria di una persona. Anche se potrebbero essere troppo giovani per imparare a maneggiare un libretto degli assegni, si può insegnare qualcosa di semplice e man mano che crescono aiutarli a pianificare e risparmiare per il proprio futuro. Dopo tutto, vederli crescere e diventare adulti responsabili è qualcosa su cui non si può davvero mettere un prezzo.