COIN a gran richiesta non soltanto a Milano

18 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Gruppo COIN è molto vicino alla vendita, prevista entro la primavera. La PAI Partners e la famiglia Coin hanno avviato la gara per l’acquisizione del 68% in loro possesso, con l’intento di definire le offerte non vincolanti entro la fine dell’anno. Ed è su questi presupposti che il titolo rewsta in tensione sul Listino, aggiungendo ai guadagni precedenti un progresso del 4,19% a 7,59 euro. Intanto, il quotidiano MF conferma che fra i diretti interessati ci sarebbe anche Borletti Group, azionista anche della nota catena francese Printemps e della Rinascente. Interessate sarebbero anche altre famiglie francesi in vista, disposte a supportare Borletti e fare un’offerta in pool per Coin. Ma in corsa ci sarebbero anche una fitta schiera di fondi di private equity, sedotti dal settore retail italiano. COIN fa gola a molti, in considerazione del buon andamento di alcuni marchi, come OVS Industry, e dei risultati attesi per quest’anno (+37 la crescita attesa delle vendite, MOL a 200 mln e utile netto a 65 mln). La società ha annunciato ieri anche le linee guida del Piano triennale 2011-2013, che vedono a fine periodo un livello delle vendite sotto insegna del Gruppo prossimo ai 2.500 milioni di Euro, Vendite Nette per circa 2.130 milioni di Euro, un Margine Operativo Lordo superiore a 340 milioni di Euro e un Risultato Netto superiore a 130 milioni di Euro. Il piano prevede un’elevata generazione di cassa che consentirà all’Indebitamento Finanziario di fine esercizio 2013 di essere prossimo ai 30 milioni di Euro.