COCA COLA VARA RISTRUTTURAZIONE E LICENZIA

26 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Coca Cola (KO) ha annunciato oggi la piu’ grossa ristrutturazione nella storia della societa’ di Atlanta per cercare di migliorare vendite e profitti.

Il Wall Street Journal aveva riportato il possibile licenziamento di oltre 4 mila dipendenti, ma Coca Cola eliminera’ invece 6 mila posti lavoro, il 21% dei dipendenti totali. Il grosso della ristrutturazione tocchera’ gli Stati Uniti dove verranno licenziati 3300 dipendenti, ben 2500 dalla sede centrale di Atlanta. Altri 2700 posti di lavoro verranno eliminati all’estero.

Sia i licenziamenti che il trasferimento di personale da una sede all’altra fanno parte della nuova strategia di riduzione dei costi che il nuovo chairman, Douglas Daft, intende implementare.

Daft e’ anche intenzionato a decentralizzare le operazioni per dare alle sedi regionali un’autorita’ e una responsabilita’ piu’ ampia.

La Coca-Cola iscrivera’ 800 milioni di dollari a perdita contro gli utili del quarto trimestre del ’99 e del primo periodo di quest’anno.

Gli analisti hanno calcolato che il taglio di 2000 posti di lavoro potrebbero far risparmiare alla Coke 150 milioni di dollari in stipendi, ma mettono in guardia contro gli eccessi. Troppi tagli potrebbero portare a inefficienze e far salire i costi.

Il titolo nel pre-borsa prima ha mostrato segni di ripresa, poi e’ sceso di 7/8 a quota 65.