C’è o non c’è una bolla nella Borsa USA? Ecco la risposta

24 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (ADVISE ONLY) – Si sente parlare di “Wall Street Bubble“. Il valore record raggiunto dall’S&P 500 in America secondo noi non è preoccupante, ma repetita iuvant, anche da un’altra angolazione.

Cos’è una bolla?

La Bolla è il rapido aumento dei prezzi di un’attività, ad esempio il prezzo delle azioni, rispetto ai valori fondamentali. Questo avviene ad esempio quando gli investitori credono che il prezzo continuerà ad aumentare in futuro. Tale situazione può durare per lungo nel tempo ed è seguito da un suo crollo repentino.

Giusto per restare in tema, la settimana scorsa è stato assegnato il Nobel per l’Economia 2013 a Eugene Fama, Lars Peter Hansen e Robert Shiller. Il premio è stato attribuito loro per aver gettato le basi per capire il comportamento dei prezzi delle attività finanziarie.

Cosa ci dicono i fondamentali USA?

Per rispondere a questa domanda, ho messo a confronto sullo stesso grafico:

  • Nella parte destra, l’andamento dello S&P500 a confronto con gli utili realizzati negli ultimi 12 mesi delle società incluse nell’indice.
  • Nella parte sinistra, i valori del P/E alla Graham e Dodd con la media di lungo periodo dei medesimi P/E di G&D (ultimi 15 anni).

S&P500 vs Earnings (TTM) -P/E G&D vs media di lungo periodo

A questo punto focalizziamoci sulla bolla delle dot.com, intorno al 2000. In questo periodo, la quotazione dello S&P500 (linea blu) era a un livello spaventosamente elevato rispetto ai guadagni medi delle società quotate, ovvero gli utili (linea rossa).

Se puntiamo lo sguardo sul periodo attuale, a differenza del periodo precedente, l’andamento dello S&P500 non mostra uno scostamento importante rispetto agli utili. Inoltre, se guardiamo i valori dei P/E di G&D, essi sono molto vicini ai valori di equilibrio del P/E medio di lungo periodo (fair value), addirittura leggermente al di sotto!

In conclusione, analizzando i dati fondamentali, ci sentiamo di poter affermare con ragionevole sicurezza che non esista una bolla sul mercato americano. Almeno per ora.