Cina: società di teleriscaldamento alla Socotherm

25 Settembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Socotherm firma un protocollo d’intesa per l’acquisto della maggioranza di una società municipale di Harbin (Cina), capitale della Regione di Heilongjiang proprietaria di una vasta rete di teleriscaldamento comprese due centrali di cogenerazione. Socotherm continua così nella propria strategia di penetrazione del mercato cinese nel campo del teleriscaldamento. L’accordo, informa una nota, prevede l’acquisto di una delle società municipalizzate di Harbin, che dal 2003 ad oggi ultima quasi la rete di teleriscaldamento di Dauli e realizzato due centrali di cogenerazione.
Socotherm, completata la fase di due diligence e finalizzati gli aspetti economici del progetto, acquisterà circa l’88 per cento della Harbin Huaneng District Heating Company per un valore di circa 30 milioni di dollari.
Il contratto dovrebbe essere perfezionato in 2-3 mesi circa e, in caso di esito positivo, sono previsti a partire dall’anno prossimo introiti per circa 50 milioni di dollari, che potranno superare entro pochi anni i 70 milioni non appena l’espansione prevista della rete sarà realizzata. Questa nuova iniziativa si affianca a quello di Urumqi, capitale della Regione Autonoma di Xinjiang, di cui viene firmato il protocollo d’intesa nell’ottobre 2005 per la concessione ventennale di una vasta rete di teleriscaldamento.