Cina, riserve in valuta per due terzi in dollari

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Cina conferma la sua preferenza per l’investimento in dollari. Le riserve valutarie cinesi, infatti, consistono per i due terzi in bigliettoni verdi. Il 65% delle riserve valutarie è in dollari, ma anche l’euro fa la parte da leone con un 26% delle riserve complessive. Poi si contano un 5% in sterline ed un 3% in yen. Si tratta di allocazioni in linea con la presenza delle stesse valute nei portafogli a livello mondiale. Lo riferisce il China Securities Journal.