Cina apre al rublo russo su mercati onshore

22 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Cina “onora” il rublo russo. Secondo report di stampa il colosso asiatico avrebbe deciso di aggiungere il rublo alle valute scambiate contro lo yuan nei suoi mercati onshore. Il rublo si affianca dunque al dollaro statunitense, a quello di Hong Kong, ad euro, yen, sterlina britannica, e ringgit malese quali valute offerte sul Foreign Exchange Trade Systems della Banca centrale cinese. Lo yuan potrà fluttuare del 5% sopra o sotto il tasso di parità con il rublo, stesso limite imposto al dollaro statunitense.